Home » Veronica Maya: “Nata a Parigi ma Sorrento la mia vita. Perché oggi mi sento più bella di ieri…”
Spettacolo

Veronica Maya: “Nata a Parigi ma Sorrento la mia vita. Perché oggi mi sento più bella di ieri…”

Veronica Maya è nata a Parigi ma Sorrento…la conduttrice si racconta in una intervista rilasciata a ‘OFF’ l’inserto de ‘Il Giornale’

Veronica Maya: “Nata a Parigi ma Sorrento la mia vita. Perché oggi mi sento più bella di ieri…”. La conduttrice si racconta in una intervista rilasciata a ‘OFF’ l’inserto de ‘Il Giornale’.

Veronica Maya è nata a Parigi ma poi si è trasferita a Piano di Sorrento con la famiglia. Ma la scelta non le è pesata, anzi: «La costiera è il luogo delle mie radici, della mia memoria affettiva fatta di luoghi e persone che mi hanno aiutato ad essere ciò che sono oggi. Una donna consapevole, realizzata e grata per i valori e le esperienze ricche, sane, autentiche che quel territorio mi ha trasmesso. Sapori, colori, tradizioni, ingegno, creatività, semplicità, rapporti umani. Queste sono le mie origini. Il mio presente. Il mio futuro». 

I primi passi nello spettacolo molto presto. «All’età di 5 anni. L’ho deciso e l’ho fatto. Volevo essere una ballerina. E quello, dopo anni di sacrifici, è stato il mio lavoro, quello più sudato e gratificante che potessi desiderare. La danza è una scuola di vita, dove impegno e passione portano sempre a dei risultati, quelli che ho raggiunto con caparbietà anche negli altri ambiti artistici, come tv e cinema».

Veronica Maya: “Sorrento le mie radici”

Sull’esperienza teatrale con il Maestro Mario Monicelli. «Ho debuttato a teatro in una pièce iconica quanto maschilista come Amici Miei. Il più bel debutto che potessi desiderare. Il Maestro era rigoroso ma ironico e le prove in teatro, così come la lunga tournée condivisa con Jerry Calà, Franco Oppini e Nini Salerno, è stato uno dei viaggi più belli e divertenti che potessi compiere nel panorama dei teatri italiani».

Addio Rai, nuova esperienza a Mediaset. «Il mio ultimo programma da conduttrice è andato in onda appena un anno fa. Sono stata in video per 15 anni, estate e inverno, praticamente tutti i giorni, conducendo Uno Mattina, Linea Verde, Verdetto Finale, Zecchino D’Oro, Quelle Brave ragazze…e l’elenco è ancora lungo. Se fare 3 figli, continuare a lavorare e nell’ultimo anno girare tre film (Passepartout, Alice e Magari Resto) continuando comunque ad essere presente anche sul piccolo schermo allora dobbiamo dare un senso diverso alla parola “esperienza”: 15 anni non sono un’esperienza ma un bagaglio. Prossimamente condurrò un programma culturale su Rete 4».

Il rapporto con la bellezza. «La bellezza è soggettiva e può avere tanti parametri di valutazione. Tante cose diverse fanno di una persona una bella persona. Al di là dell’estetica ritengo che gentilezza, educazione e capacità facciano di una donna una bella donna. Oggi, che non ho più 20 anni, mi sento più bella di allora perché ho acquisito sicurezza e consapevolezza e non tornerei indietro. Ho un carattere positivo e sono sempre grata alla vita per ciò che decide di regalarmi. Ogni difficoltà ha la sua soluzione. Ogni ostacolo è un perché che ti aiuterà a crescere».

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale

Ultima ora:
“Mio compagno ha coronavirus”, chiama la polizia 16 volte per punire il fidanzato: nei guai 38enne

Buffon: “Battuta coronavirus? La rifarei. Lazio più temibile di Inter. Se Sarri resta vuol dire una cosa”

Italiano contagiato da coronavirus: sospetti su una cena con un amico appena tornato dalla Cina

Firenze, ladri restituiscono la panchina anti-violenza e lasciano un biglietto: “Scusate, non sapevamo…”

Dove vedere Atalanta-Sassuolo streaming e tv, 25a giornata Serie A

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com