Home » Katia Ricciarelli: “Fabio Testi? Uscita elegante e villana. Con Baudo quel ricordo importante…”
Gossip

Katia Ricciarelli: “Fabio Testi? Uscita elegante e villana. Con Baudo quel ricordo importante…”

Katia Ricciarelli su Fabio Testi e non solo, la soprano si racconta a tutto tondo in una intervista rilasciata a ‘Libero quotidiano’

Katia Ricciarelli: “Fabio Testi? Uscita elegante e villana. Con Baudo quel ricordo importante…”. La soprano si racconta a tutto tondo in una intervista rilasciata ai microfoni di ‘Libero quotidiano’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

Mi parli della figura di suo padre. Le è mancato?
«Come fa a mancarmi qualcosa o qualcuno che io non ho mai visto e che non ha fatto parte minimamente della mia vita. Mia madre faceva anche da padre e ha supportato la nostra famiglia in modo meraviglioso. È stato grazie a mia madre che non ho sentito l’ assenza di mio papà».

Mai? Nemmeno in qualche momento particolare della sua vita?
«Guardi una volta sì e sa quando?».

Mi dica, alla festa dei diciotto anni?
«Assolutamente no. Una volta litigai con una bambina ed eravamo alle elementari; mi arrabbiai e ci fu una colluttazione».

Era manesca?
«Mi faccia terminare. Venne il papà di questa bambina e mi mollò un ceffone forte, in quel momento capii che un padre mi sarebbe stato comodo ma …».

“Ma” cosa?
«Ma arrivò mia mamma che ne diede uno al padre della bambina; lei capisce quando dico che mia madre è stata anche un padre per me».

Capisco benissimo. Lei andò in fabbrica a lavorare da giovane?
«A tredici anni iniziai a lavorare in fabbrica, ho sempre pensato di dover diventare subito il capofamiglia, mi sentivo molto protettiva nei confronti di mia mamma. Mio papà se ne andò via con una “mascalzonata” ed io volevo essere quella che sosteneva le economie della casa».

Katia Ricciarelli: “Fabio Testi? Uscita elegante e villana. Vivo da sola e ne sono felice”

Quella che lei chiama “mascalzonata” di suo papà, ha poi influito nel suo rapporto con gli uomini?
«Non lo so. Certo io ho sempre pensato di dovermela cavare da sola, di essere autonoma economicamente. Credo che i calzoni però in casa li debbano portare gli uomini non le donne. Da una parte sono protettiva (ed ho sempre trovato uomini da proteggere) dall’ altra sono molto femminile».

Lei adesso è sola?
«Diciamo che vivo da sola e ne sono felice. È difficile convivere e questo l’ ho capito man mano che la vita passava».

Perché dice questo?
«Io ho i miei orari e le mie abitudini; anzi ho i miei “non orari”. A volte mi sveglio alle 5 e alle 11 mangio una pasta in bianco. Alle 17 faccio la cena e alle 21 sono a letto. Ma a volte cambia tutto ed è difficilissimo farlo capire alla persona che ti sta accanto. Dovrei trovare un amico più che un amore».

La sua storia con Carreras?
«Una bellissima storia d’ amore, lavoravano assieme e questo era molto bello. Lui era un farfallone amoroso, era letteralmente perseguitato da quelle che io chiamo fanatiche. Era molto bello e poi il tenore rappresentava qualcosa di speciale nell’ immaginario di molte fan».

Lei ha ancora rapporti con Carreras?
«Siamo rimasti ottimi amici ed è stato un ricordo bello della mia vita».

E con Pippo Baudo?
«Siamo stati insieme diciotto anni ed è stato l’ unico matrimonio. Un amore vero che poi si è concluso con tanto dolore. Oggi il nostro rapporto si è recuperato e siamo diventati amici».

Katia Ricciarelli: “Fabio Testi? Uscita elegante e villana. Matrimonio con Baudo il ricordo più bello”

Quando l’ ha rincontrato?
«L’ estate scorsa all’ Arena di Verona per la Traviata, fece un gesto di attenzione nei miei confronti molto affettuoso».

Quale?
«Stavo andando in diretta su Rai 1 e mi disse di stare attenta ad uno scalino pericoloso».

Come è stato il vostro matrimonio?
«Emozionante, non avevamo fatto inviti e ci furono quindicimila persone a Militello».

Baudo amava l’ opera?
«Sì, è sempre stato un grande melomane e la passione per la lirica ci univa».

Pensa che Baudo l’ abbia mai tradita?
«Penso di no . Io ero molto gelosa e sono certa che sia stato sempre rispettoso del nostro sentimento».

Un ricordo bello della sua vita professionale ed umana?
«Professionale, il concorso del 1971 in Rai che ci si è mi apri le porte della mia professione. Umano è certamente il matrimonio con Pippo Baudo».

Ultimamente Fabio Testi, nel Grande Fratello Vip condotto da Alfonso Signorini, ha raccontato di avere avuto una relazione con lei. È vero?
«Ho trovato questa uscita inelegante e villana. Conosco Fabio Testi e siamo delle stesse zone ma non c’ è mai stata alcuna relazione tra noi. E anche se ci fosse stata non ricordo nulla il che, non depone a favore dell’ uomo».

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale

Ultima ora:
Truffa sul coronavirus in Lombardia, l’allarme della Croce Rossa: “Non fidatevi di queste persone”

Lite furibonda a Uomini e Donne, Maria De Filippi lascia lo studio: lo scontro

Coronavirus, sesta vittima in Italia: morta a Brescia una donna di Crema

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com