Home » Nathalie Guetta: “Quella crisi davanti a Terence Hill. Non mi spaventa invecchiare, un altro aspetto mi fa paura”
Spettacolo

Nathalie Guetta: “Quella crisi davanti a Terence Hill. Non mi spaventa invecchiare, un altro aspetto mi fa paura”

Nathalie Guetta su Terence Hill e non solo, l’attrice rivela alcuni retroscena sulla sua vita in una intervista rilasciata a ‘OFF’ l’inserto de ‘Il Giornale’

Nathalie Guetta: “Quella crisi davanti a Terence Hill. Non mi spaventa invecchiare, un altro aspetto mi fa paura”. L’attrice rivela alcuni retroscena sulla sua vita in una intervista rilasciata ai microfoni di ‘OFF’ l’inserto de ‘Il Giornale’. Ve ne proponiamo alcuni stralci.

L’attrice non ha paura di invecchiare, c’è un altro aspetto che la preoccupa: “Non mi spaventa l’idea di diventare un po’ rimbambita, o di perdere il lume della ragione in vecchiaia, ma il decadimento fisico, quello sì mi avvilisce e mi fa paura. Sarei ipocrita se dicessi che per una donna è bellissimo vedere il proprio corpo che pian piano cade a pezzi”.

Su come immagina il suo futuro, Nathalie Guetta sembra avere le idee chiare: “Mi chiedo spesso:”Dove andiamo”? L’attuale situazione del pianeta mi turba e mi dà ansia. Non toccate più gli alberi, per favore, difendiamoli! Mi immagino anziana, con un marito accanto, se nel frattempo sarò riuscita a trovarlo, circondata da tanti animali e da bambini che vengono a trovarci. Così vorrei fosse la mia vecchiaia”.

Nathalie  Guetta, il retroscena con Terence Hill

“Una volta ebbi una crisi di pianto mentre giravo con Terence Hill. La ragione, tanto per cambiare, era per problemi miei di natura sentimentale (ride, ndr). Anche in quell’occasione, Terence fu dolcissimo. Mi abbracciò e mi disse: ”Non ti preoccupare, ti siamo tutti vicini”. Insomma, per l’ennesima volta, dimostrò di essere una persona straordinaria, un uomo, un amico dalla sensibilità davvero immensa”.

Il ruolo dell’amore nella sua vita. “Se mi volto indietro e mi lascio prendere dalla tentazione di fare un bilancio credo di aver più amato nella mia vita, rispetto a quanto sia stata amata. La storia che ricordo di più è quella che ho vissuto con Antonio un ragazzo napoletano. Io, all’epoca, avevo ventinove anni, lui ventidue. É stato importantissimo per me e per la mia vita e anche se lontani non ci siamo mai persi. Sono convinta, e noi due ne siamo la prova, che due persone che hanno fatto un tratto di strada assieme, anche quando è finito l’amore possono rimanere amici e volersi bene. Ci sono amori che non finiscono mai. C’è sempre qualcosa che resta. Ciò non significa mancare di rispetto alle nuove persone che scegliamo di avere accanto”.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale

Ultima ora:
Grave lutto per Ornella Muti: morto il marito della figlia

Luisa Ranieri: “Sono molto fricchettona. Coronavirus? Con le mie figlie faccio così…”

METEO – Weekend con nuova perturbazione in arrivo: le previsioni

Gessica Notaro a Vieni da Me: “In quei giorni ho capito quanto di buono avevo fatto. C’è una cosa che mi fa molto male”

Loading...
ForzAzzurri.net

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com