Home » Venezia, positiva al Coronavirus tossisce in faccia alla cassiera dopo una lite: l’orrore
Cronaca

Venezia, positiva al Coronavirus tossisce in faccia alla cassiera dopo una lite: l’orrore

Venezia, positiva al Coronavirus tossisce in faccia alla cassiera di un supermercato dopo averci litigato: l’orrore accaduto a Mestre

Venezia, positiva al Coronavirus tossisce in faccia alla cassiera dopo una lite: l’orrore. La terribile vicenda arriva da Mestre, dove in un supermercato è andata in scena una delle storie più brutte che abbiamo avuto il dispiacere di raccontarvi in questi giorni di angoscia.

In queste ore, nella cittadina veneta c’è una lavoratrice che aspetta con ansia il suo destino. Si, perché è in attesa della chiamata, quella chiamata in cui ti diranno se il tampone è positivo o negativo. La donna non ha fatto niente per ritrovarsi in questa situazione, si è solamente recata al lavoro. E le hanno tossito addosso. «Di proposito» raccontano i colleghi.

A darne notizia è l’edizione online de ‘Il Corriere della Sera’, secondo cui è stato il gesto sconsiderato di una cliente che a fare la spesa pare non avrebbe nemmeno potuto recarsi perché posta in isolamento nella propria abitazione in attesa dell’esito del tampone a cui era stata sottoposta.

Positivo, nel suo caso. Notizia giunta a poche ore da quel colpo di tosse. «Erano le 19.30 di mercoledì. Due clienti sono entrate, hanno messo i prodotti nel carrello e si sono dirette in cassa» racconta la delegata Filcams Cinzia Gatto. Dall’altra parte del bancone c’era la cassiera «senza mascherina perché l’azienda non ce le aveva ancora fornite» riprende la sindacalista.

«Le due donne hanno caricato la spesa sul nastro e nel fare questo si sono sporte molto verso la cassiera, la quale le ha pregate di rispettare la distanza minima di sicurezza – continua Gatto – e di fronte a questo le hanno tossito addosso di proposito». Ne sarebbe scattato un parapiglia.

Un altro cliente del supermercato sarebbe riuscito a fermare le due donne mentre si allontanavano dando così il tempo agli addetti alla vigilanza del punto vendita di intervenire. Si sarebbe così accesa una discussione «e a quel punto è arrivata la polizia che ha preso le loro generalità», spiega ancora Gatto.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale

Ultima ora:
Coronavirus, Carlo di Borbone: “Partita raccolta fondi per ospedali con meno risorse” – VIDEO

Milano, operatori ecologici a lavoro senza mascherina: il bel gesto di un cittadino cinese – VIDEO

Coronavirus, Ornella Vanoni in lacrime: “Mi viene da piangere, non so più cosa dire. Vi scongiuro fatelo per loro…” – VIDEO

Venezia, positiva al Coronavirus tossisce in faccia alla cassiera dopo una lite: l’orrore

Cassino, grigliata condominiale con 30 persone: arriva la polizia e scatta la rissa

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com