Home » Coronavirus, stop attività produttive non essenziali in tutta Italia: escluse solo 5 categorie. Le novità
Italia News

Coronavirus, stop attività produttive non essenziali in tutta Italia: escluse solo 5 categorie. Le novità

Coronavirus, stop attività produttive non essenziali in tutta Italia, dalle nuove misure sono escluse solo 5 categorie. Vediamo le novità

Coronavirus, stop attività produttive non essenziali in tutta Italia: escluse solo 5 categorie. Chiusa ogni attività produttiva che non sia strettamente necessaria a garantire beni e servizi essenziali. Vale per tutto il territorio nazionale e ad annunciarlo è il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa. Le nuove misure arrivano nel giorno in cui si registra il picco massimo di morti dall’inizio dell’emergenza coronavirus, 793 in un solo giorno.

E’ la “crisi più difficile che il Paese sta vivendo dal secondo dopoguerra”, ha detto il premier, assicurando che “continueranno a restare aperti tutti i supermercati, i negozi di generi alimentari e di prima necessità. Non c’è ragione di fare code e corse agli acquisti. Resteranno aperte farmacie, servizi bancari, postali assicurativi, assicureremo tutti i servizi pubblici essenziali come i trasporti”.

Ma “al di fuori delle attività essenziali consentiremo solo il lavoro in modalità smart working e attività produttive rilevanti per il Paese. Riduciamo il motore produttivo dell’Italia, ma non lo arrestiamo. Si tratta di una decisione difficile, ma necessaria. Lo Stato comunque c’è. Uniti ce la faremo”. 

Le nuove misure scatteranno da lunedì 23 marzo, ma per questo si attende ancora l’ufficialità. Stando a quanto si apprende, le chiusure non riguarderanno 5 categorie: edicole, benzinai, media e tabaccherie, oltre, ovviamente, ai negozi che vendono generi alimentari. La lista, provvisoria, delle attività che resteranno aperte conta circa una settantina di voci.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale

Ultima ora:
Giornalismo in lutto: morto Gianni Mura, storica firma di Repubblica

Coronavirus, Palombelli: “Al Nord più vittime perchè ligi, vanno a lavorare”: è bufera – VIDEO

Grave lutto per Adriana Volpe: morto il suocero a causa del coronavirus. La tragedia

Coronavirus, farmaco essenziale requisito a un’azienda lombarda: stava per esportarlo

De Filippi-Celentano, lite ad Amici: “Quelle come te fanno una brutta fine”. Lo scontro

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com