Home » Taylor Mega: “Coronavirus? Sono preoccupata per il mio lavoro. La bellezza non è l’unica cosa che conta”
Gossip

Taylor Mega: “Coronavirus? Sono preoccupata per il mio lavoro. La bellezza non è l’unica cosa che conta”

Taylor Mega sul Coronavirus e non solo, la modella e influencer si racconta a ‘Libero quotidiano’

Taylor Mega: “Coronavirus? Sono preoccupata per il mio lavoro. La bellezza non è l’unica cosa che conta”. La modella e influencer si racconta in una intervista rilasciata ai microfoni di ‘Libero quotidiano’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

«Il Coronavirus avevo già avuto modo di conoscerlo a gennaio quando ero alle Maldive».

Perché dice questo?
«Oltre che ascoltando le notizie in televisione, quelle che venivano da Wuhan, avevo il polso del dramma perché gran parte del turismo maldiviano proviene dalla Cina. Per questo, nel rientrare in Italia mi sono munita di guanti e mascherina in quanto anche l’aeroporto di Malé era pieno di cinesi ed avevo una grande paura».

Taylor, quanto per lei ha contato e conta la bellezza?
«Io sono una persona pignola e devo essere perfetta in ogni situazione, sono una perfezionista. La bellezza è certamente uno strumento che inizialmente ti aiuta molto ma poi per andare avanti serve carattere, disciplina e temperamento».

Quanto l’ha aiutata la bellezza?
«Un po’ certamente ma il resto è solo la testa. Anche la bellezza deve essere usata con intelligenza perché è un’arma; altrimenti il rischio è, come si suol dire, essere “un bello che non balla”».

Come è il suo mondo?
«Non solo il mio ma tutti i mondi sono fatti da lupi e c’è la necessità di stare sempre in guardia perché molti tentano di fregarti».

Nessuno l’ha mai aiutata?
«Poche persone che ti aiutano ma magari chiedono qualche cosa in cambio…».

Taylor Mega: “Coronavirus? Ho passato una buona quarantena con Tony Effe”

Neanche una persona si è dimostrata disinteressata?
«Solo Sonia Bruganelli, la moglie di Paolo Bonolis, è stata davvero stupenda e mi ha sempre sostenuto senza alcun interesse e solo per amicizia».

E invece qualche persona che ha cercato di metterle i bastoni tra le ruote?
«Qualche mio ex… ma preferisco non parlarne».

Una volta parlava di soldi con disinvoltura, oggi dopo questa pandemia qualcosa è cambiato?
«I soldi piacciono a tutti, io ambisco sempre a guadagnare tanto e non bisogna fare gli ipocriti. Chi non sarebbe felice di vincere al Superenalotto? Certo che se dovessi scegliere tra i soldi e la salute sceglierei sempre la seconda».

Chi sono delle personalità per lei di riferimento nel suo mondo?
«Due donne: una è Kim Kardashian, l’altra Monica Bellucci».

La Bellucci? C’è il cinema nei suoi progetti?
«Ci sto provando ma per scaramanzia non dico nulla».

Tra le influencer cosa pensa di Chiara Ferragni?
«La stimo tantissimo, è una ragazza super carina e alla mano. Un modello per come ha saputo fare impresa».

Come sta vivendo questo periodo di quarantena?
«Credo come tutti. Anche a me sono saltati molto progetti che si stavano concretizzando e dei lavori che già erano programmati sono stati cancellati. Questa situazione naturalmente mi provoca una preoccupazione che credo sia generalizzata. Il mio lavoro di libera professionista è sempre precario come quello di ognuno di noi».

Taylor Mega: “Coronavirus? Non sono abituata ad abbracciare chiunque”

Anche il mondo della socialità ne uscirà cambiato secondo lei?
«Già di mio sono una persona che non dà eccessiva confidenza agli altri. Non sono abituata ad abbracciare chiunque e quindi da quel punto di vista non mi cambia il mio modo di vivere. Certo passerà del tempo per recuperare quella fiducia che presuppone l’abbraccio libero tra persone. Certo non si può vivere con la paura di morire ne’ amare con la paura di essere lasciati ma il Coronavirus ha messo davvero paura di ammalarsi».

Che vita conduce di solito?
«Sono una salutista nel mangiare, vado sempre in palestra e unico vizio (ahimè) preso in quarantena è la sigaretta elettronica».

Il bere? Si mette a ridere Taylor ricordando quella sera davanti alle telecamere in cui appariva un po’ “su di giri”…
«A me bastano due shottini di vodka per farmi girare la testa. Quella sera ne bevvi due e di pessima marca e così sono stata male».

[…] Ha mai avuto a che fare con uno stalker?
«Devo dire sinceramente no».

E con uomini violenti ?
«Preferirei non rispondere […] Uomini violenti ci sono, parliamo di violenza fisica e psicologica e credo che ogni donna, purtroppo, l’abbia vissuta. A me è capitato avere uomini manipolatori ma la storia di violenza brutta l’ho vissuta da ragazzina quando a quindici anni ero fidanzata con un ragazzo di diciotto. È stato terribile. In quel periodo mi sono persa completamente».

Perché?
«Perché si instaura un rapporto malato tra vittima e carnefice che è difficile da dissolvere. Io avevo iniziato a farmi di eroina e di droga lui era violento ma alla fine sono riuscita a rompere quel sistema perverso».

[…[ E la sua quarantena con il suo fidanzato Tony Effe ?
«Posso solo dire che assieme abbiamo passato una buona quarantena».

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale

Ultima ora:
Fase 2, Milano e Veneto sul filo del rasoio: 5 scenari possibili, nuovo lockdown in un caso

Morto in casa, la moglie lo brucia sul balcone: l’orrore a Roma

Coronavirus, a New York topi all’assalto delle auto parcheggiate: l’emergenza a Brooklyn 

De Luca, stoccata a Feltri: “Campania salva grazie a cittadini responsabili. Inferiori? Fatemelo dire…”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com