Home » Grecia riapre all’Italia ma non a Lombardia, Veneto ed altre 2 Regioni
News World

Grecia riapre all’Italia ma non a Lombardia, Veneto ed altre 2 Regioni

Grecia riapre all’Italia ma non a Lombardia, Veneto,  Piemonte ed Emilia Romagna

Grecia riapre all’Italia ma non a Lombardia, Veneto ed altre 2 Regioni. La Grecia riapre le sue porte e si prepara ad accogliere gli italiani, ma non a tutti. Dopo le proteste dell’Italia contro la decisione di non accogliere i turisti italiani, stamane, domenica 31 maggio, a sorpresa, sul sito dell’ambasciata greca a Roma è apparso un post dal titolo «La Grecia è di nuovo pronta ad accogliere il mondo».

In pratica una modifica di non poco conto a quell’annuncio, che era stato accolto con sconcerto anche in altri Paesi. Anche se dall’ambasciata fanno sapere, in via informale, che non c’è stato alcun cambio di rotta bensì un fraintendimento sulle misure prese dal ministero del turismo: «Non c’è mai stata un’esclusione degli italiani, voi siete per noi un Paese molto vicino e molto importante».

Dunque i voli internazionali sono ammessi solo all’aeroporto di Atene, ma fino al 15 giugno, sarà effettuato un test a tutti i visitatori che vorranno trascorrere la notte in un albergo designato. In ogni caso, scatterà una quarantena: una autoquarantena di 7 giorni se il test è negativo; una quarantena sotto controllo di 14 giorni in caso di positività.

Dal 15 al 30 giugno, invece, parte la fase 2 in questo senso, con i voli internazionali ammessi solo verso Atene e Salonicco. E qua che arriva l’esclusione. Si, perché all’arrivo in aeroporto i viaggiatori provenienti dalle zone a rischio, che per l’Italia significa Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Veneto, verranno sottoposti tutti al test.

Grecia riapre agli italiani ma non a tutti

«È richiesto il soggiorno di una notte in un albergo designato. Se il test è negativo, il passeggero si mette in auto- quarantena per 7 giorni. Se il test è positivo, il passeggero viene messo in quarantena sotto controllo per 14 giorni» si legge nella nota dell’ambasciata. Per tutti gli altri turisti — per esempio quelli provenienti da Roma — il tampone sarà fatto soltanto su un campione.

Dal 1 luglio in poi, invece, iI voli internazionali sono ammessi in tutti gli aeroporti di Grecia, e i visitatori saranno soggetti a test casuali all’arrivo. Non è ancora chiaro se ci saranno restrizioni su viaggiatori partiti da determinati Paesi o Regioni. «Ulteriori restrizioni relative ad alcuni paesi saranno annunciate in un secondo momento», si legge.

Dal 15 giugno saranno consentiti gli arrivi alle frontiere terrestri (dall’Albania, dalla Macedonia del Nord e dalla Bulgaria), con test a campione all’arrivo, e gli arrivi via mare saranno consentiti dal 1 ° luglio, sempre con test casuali all’arrivo. «La Grecia in qualsiasi momento si riserva il diritto di modificare qualunque previsione sopra citata alla luce delle mutate circostanze», spiega l’ambasciata.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale 

Ultima ora:
Scomparso da Bassano, tragico epilogo per un 37enne runner

Meteo ponte 2 giugno, Italia divisa in due tra instabilità e alte temperature: le previsioni

Capsula Crew Dragon lanciata: SpaceX apre nuova era spaziale – VIDEO

Rivolta Usa: proteste sfociano in violenza in tutto il Paese. Trump costretto ad allertare il Pentagono

Grecia riapre all’Italia ma non a Lombardia, Veneto ed altre 2 Regioni

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com