Home » Rivolta Usa: proteste sfociano in violenza in tutto il Paese. Trump costretto ad allertare il Pentagono
Politica

Rivolta Usa: proteste sfociano in violenza in tutto il Paese. Trump costretto ad allertare il Pentagono

Rivolta Usa: proteste sfociano in violenza in tutto il Paese

Rivolta Usa: proteste sfociano in violenza in tutto il Paese. Trump costretto ad allertare il Pentagono. Stati Uniti a ferro e fuoco per l’assassinio del giovane afroamericano George Floyd, ucciso da un poliziotto bianco lunedì scorso. L’onda di proteste travolge tutto il Paese sfociando in violenza.

Mentre Donald Trump allerta il Pentagono a tenersi pronto, le forze di polizia e la Guardia nazionale potrebbero non essere sufficienti a domare la protesta. La Costituzione non prevede la mobilitazione dell’esercito in casi di volte interne, ma sulla base dell’Insurrection Act del 1807, questo intervento potrebbe essere invocato.

Ad Atlanta la tensione è altissima: un’auto è stata data alle fiamme e alcuni dimostranti hanno rotto i vetri del quartiere generale della Cnn, e hanno riempito di scritte il logo dell’ emittente tv. Ma qui la protagonista è stata Erika Shields, capo della polizia. La donna è scesa in strada per parlare ai manifestanti: si è detta disgustata e aggiunge che vuole vedere incriminato il poliziotto che ha ucciso Floyd.

Come riporta ‘La Stampa’, a New York i manifestanti si sono radunati davanti al Barclays Center, dove alcuni veicoli della polizia sono stati bersagliati, uno dato alle fiamme. Tante le vetture distrutte e le vetrine dei negozi infrante.

Uccisione Feorge Floyd: Stati Uniti nel caos proteste

A Lower Manhattan un uomo ha picchiato un agente con un tirapugni. In totale sono state arrestate oltre 200 persone, tra cui una donna accusata di tentato omicidio per aver gettato una bottiglia Molotov in un’auto della polizia con gli agenti a bordo.

Il bilancio è drammatico ovunque. Un agente della polizia è stato ucciso e un altro è rimasto ferito da colpi di arma da fuoco ad Oakland, in California. Un altro agente è rimasto ferito a Los Angeles, mentre a Detroit, in Michigan, è stato ucciso un ragazzo di 19 anni da spari probabilmente indirizzati contro una folla che manifestava per la morte di Floyd.

Trump tuona contro i gruppi organizzati: «Antifa e sinistra radicale». E aggiunge: «Come mai tutti questi luoghi che si difendono così male sono governati da democratici liberal?» E alle forze dell’ordine dice: «Siate duri, combattete (e arrestate quelli cattivi), forza».

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale 

Ultima ora:
Uccide aquila mentre cova nel suo nido: l’orrore in Val Pusteria

Spostamenti tra Regioni, dal 3 giugno via libera su tutto il territorio nazionale 

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com