Home » Bud Spencer, la figlia Cristiana: “Mio padre mi ha parlato attraverso un fan. Il suo messaggio”
Spettacolo

Bud Spencer, la figlia Cristiana: “Mio padre mi ha parlato attraverso un fan. Il suo messaggio”

Bud Spencer, la figlia Cristiana racconta di come ha continuato a sentirlo a ‘Il Corriere della Sera’

Bud Spencer, la figlia Cristiana: “Mio padre mi ha parlato attraverso un fan. Il suo messaggio”. Cristiana Pedersoli ricorda il padre in una intervista rilasciata ai microfoni de ‘Il Corriere della Sera’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

I primi ricordi con suo padre?
«Le piccole magie per farmi accettare una puntura. Faceva comparire una moneta dietro il mio orecchio, una volta perfino un pulcino. La cosa più incredibile era quando si infilava una sigaretta accesa nella bocca, e poi l’apriva con la cicca ancora incandescente».

Momenti solo vostri?
«Le pernacchie sulla pancia, le penniche distesa a pelle di leone su di lui, le sue smorfie per farmi ridere, la barba che odorava di pulito. Il profumo inconfondibile, Eau d’Orange Verte di Hermès. Ho continuato a sentirlo anche dopo che se ne è andato».

Lo useranno in tanti…
«No, era lui. Mi è successo mentre scendevo dal furgone con cui trasporto i miei quadri. Ero sola e ho sentito quel profumo fortissimo».

Quando si è accorta che suo padre non era solo «suo»?
«Quando sono andata a scuola e ho visto l’emozione negli occhi dei miei compagni di classe».

Bud Spencer, la figlia Cristiana: “Sento ancora il suo profumo”

Era gelosa?
«No, mai stata. Ricordo invece una volta in cui mio padre andò a incontrare gli operai della Fiat e ci portò con sé. Mio fratello, vedendolo assediato, cominciò a prenderlo a pugni sulla pancia».

I film li conoscerà a memoria. Il suo preferito?
«Piedone lo Sbirro, perché è il personaggio che lo rappresenta totalmente per la sua umanità, la difesa dei deboli, il senso di giustizia, l’empatia, la napoletanità. E poi anche per la musica. Una volta sono andata da un ferramenta a Morlupo, dove abbiamo la casa di famiglia, e appena sono entrata, dalla radio è uscita la colonna sonora».

Sembra che suo padre non smetta di comunicare con lei.
«La cosa più significativa è successa un paio di mesi dopo che non c’era più. Un fan continuava a scrivermi dicendo che papà voleva che cercassi tra i cassetti di una credenza in radica con una ribaltina. La descrizione era molto precisa, ma io non avevo un mobile del genere e non ricordavo che ci fosse a casa dei miei genitori…».

E invece…
«Insisteva e infine, nella camera da letto di mia madre, ho trovato l’armadio. Nei cassetti c’era un astuccio con una foto di mio padre abbracciato a sua madre, nonna Rina. Voleva dirmi che erano insieme e stava bene…».

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale 

Leggi anche:
“Le Regioni con più contagi fanno pochissimi tamponi”: la denuncia della fondazione Gimbe – GRAFICO

Razzismo, i moretti Migros ritirati dal mercato

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com