Home » Droga dell’Isis sequestrata a Salerno, il valore della merce è record
Cronaca

Droga dell’Isis sequestrata a Salerno, il valore della merce è record

Droga dell’Isis sequestrata al porto di Salerno dalla Guardia di Finanza di Napoli, il valore della merce sotto chiave, è da record

Droga dell’Isis sequestrata a Salerno. L’operazione della Guardia di Finanza di Napoli che nel Porto di Salerno ha sequestrato di 14 tonnellate di amfetamine, 84 milioni di pasticche, è da record o quasi, se consideriamo che avrebbe portato nelle casse del Califfato del terrore, oltre un miliardo di euro.

Le pillole col logo «captagon», vengono prodotte in Siria dall’Isis per finanziare il terrorismo. Il valore della droga, trovata dagli uomini delle fiamme gialle in 3 container, è stato stimato in oltre 1 miliardo di euro. La droga era ben occultata in cilindri di carta per uso industriale e macchinari costruiti in maniera tale da impedire agli scanner di individuare il contenuto.

La Guardia di Finanza di Napoli, in una nota ha descritto il blitz. Il captagon viene smerciato in tutto il Medio Oriente ed è diffuso sia tra i combattenti per inibire paura e dolore sia tra i civili perché non fa sentire la fatica. Prodotta inizialmente soprattutto in Libano e diffusa in Arabia Saudita negli anni ’90, questa sostanza stupefacente è ricomparsa nei covi dei terroristi.

La stessa che venne usata nell’attacco al Bataclan di Parigi nel 2015. Per questo viene detta la «droga dell’Isis» o la «droga della Jihad». Secondo la DEA americana (Drug Enforcement Administration), l’Isis ne fa largo uso in tutti i territori su cui esercita l’influenza e ne controlla lo spaccio. Una volta avviati gli impianti chimici di produzione, è facile per Isis produrre ingenti quantitativi anche per il mercato mondiale delle droghe sintetiche. Di seguito il video dell’operazione.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale 

Leggi anche:
Stefano De Martino e la presunta amante, la donna: “Mai avuto rapporti, fatemi dire una cosa”

Loading...
ForzAzzurri.net

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com