Home » Ludovica Nasti: “Malattia? Sono uscita più forte. L’amica geniale la rinascita. Quella telefonata di Sophia Loren…”
Spettacolo Televisione

Ludovica Nasti: “Malattia? Sono uscita più forte. L’amica geniale la rinascita. Quella telefonata di Sophia Loren…”

Ludovica Nasti sulla malattia e non solo, l’intervista ad Huffington post Italia

Ludovica Nasti: “Malattia? Sono uscita più forte. L’amica geniale la rinascita. Quella telefonata di Sophia Loren…”. La giovanissima e bravissima attrice napoletana si racconta in una intervista ad Huffington post Italia. Ve ne proponiamo alcuni stralci.

Quando, nel 2018, a 11 anni, venne scelta per ‘L’amica Geniale’, aveva fatto il provino con più di novemila ragazzine come lei.
“Non ci pensavo più, ma un giorno mia madre torna dal lavoro – è proprietaria di un negozio di abbigliamento che venti anni fa ha deciso di chiamare “Loren” (un buon augurio non da poco, ndr) – mi porta dentro il residence a Lido Napoli che prendiamo d’estate ogni anno, mi abbraccia, mi dà la notizia e io resto senza parole”.

Per caso, anche oggi è sempre in quel residence, sullo stesso terrazzino dove le venne detto che sarebbe stata la piccola Lilia nella prima serie HBO/Rai.
“Mamma mi disse che sarebbe stata una cosa mondiale e che non potevo dirlo a nessuno, solo a mio padre (che lavora al Comune della sua città, ndr), a mia sorella e a mio fratello. Ho parlato solo quando uscì il primo comunicato stampa e per tutti fu una sorpresa”.

[…] Ludovica Nasti e Ivana Lotito in “Rosa Pietra Stella”.
“Anche in questo caso è nato tutto per caso: ho fatto un provino, ho incontrato Ivana, abbiamo iniziato a capire se poteva esserci la scintilla madre-figlia, ma prima ancora un’amicizia tra noi due attrici sul set. Ho fatto un altro provino in cui abbiamo provato alcune scene, mi hanno scelta, siamo diventati una famiglia”.

[…] A cinque anni è stata colpita da una leucemia linfoblastica e fino ai dieci è stata sottoposta a lunghe cure mediche.
“Mia madre non l’ha mai chiamata col suo nome, ma parlava del mio ‘percorso’. Io ho deciso di farlo. Da quella malattia ne sono uscita più forte, piena di voglia di vivere, e in tal senso, fare L’amica Geniale ha segnato una mia rinascita”.

[…] Coraggiosa e intelligente come la oramai famosissima Lila, Ludovica adesso va oltre. Inizia di nuovo con questo nuovo film e c’è in lei tanta voglia di continuare questo lavoro.
“All’inizio non sapevo manco cosa fosse un casting ma poi ho capito bene il meccanismo. Sul set ho capito che il recitare fa per me, visto che c’è un rapporto speciale con la camera, il regista, il set e tutte le persone che vi lavorano. Ora sono cresciuta, voglio fare altro”.

L’inaspettata telefonata del suo idolo, Sophia Loren.
“Mi ha fatto i complimenti attraverso i suoi avvocati via mail e il suo “Sei bravissima” vale per me più di un premio vinto. È il mio modello, da una così c’è solo da imparare. Siamo entrambe simpatiche e testarde”.

Seguici anche su Facebook.

Leggi anche:
L’Amica Geniale 2, Alessio Gallo: “Michele Solara vi stupirà. Napoli un marchio di qualità per film e fiction”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com