Home » Maya Sansa si racconta: “Da maschera ad attrice grazie a un miracolo. A Londra è un momento delicato”
Cinema Spettacolo

Maya Sansa si racconta: “Da maschera ad attrice grazie a un miracolo. A Londra è un momento delicato”

Maya Sansa si racconta, in una intervista a ‘Il Corriere della Sera’

Maya Sansa si racconta: “Da maschera ad attrice grazie a un miracolo. A Londra è un momento delicato”. L’attrice coprotagonista con Alessandro Gassmann della nuova serie RAI «Io ti cercherò», si racconta in una intervista a ‘Il Corriere della Sera’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

[…] Inizia da giovanissima: a 14 anni ha cominciato a studiare teatro a Roma, a 18 se n’è andata a Londra, alla prestigiosa Guidhall school of music and drama.
«Non so come sono riuscita a entrare in quella scuola. Ero andata in Inghilterra per imparare l’inglese e mi ero trovata un lavoretto da mascherina in una sala cinematografica: vedere i film a ripetizione, ovviamente in lingua, era perfetto per migliorare la mia pronuncia. Poi accade il miracolo: su mille concorrenti, fummo presi in 24 alla Guidhall».

Poi esordisce nel cinema d’autore con Marco Bellocchio. Un secondo miracolo?
«Assolutamente sì! Venni convocata per un provino relativo al film La balia, lo superai e venni scritturata. In seguito ho lavorato spesso con lui. Il più grande insegnamento di Marco? Sul set ci ripeteva: “per favore, sbagliate! sbagliate!”. L’errore ti costringe a rimetterti sempre in gioco, a non dare nulla per scontato, non devi temere di essere bocciato, altrimenti non ti senti libero e non puoi migliorare. Invece, se un regista, al primo ciack, ti dice che sei perfetto, non fai un buon lavoro, non resti in ascolto e ti allontani dalla verità della storia che stai interpretando».

Un altro maestro, Marco Tullio Giordana?
«Mentre giravamo La meglio gioventù, lui, addirittura, ci toglieva il copione dalle mani, incitandoci a non seguire pedissequamente le battute scritte, ma a inventare. Carlo Mazzacurati, poi, era un poeta romantico, mi commuoveva lavorare con lui: era senza pregiudizi, senza filtri».

[…] Lei vive da molti anni, con il suo compagno attore Fabrice Scott e con vostra figlia a Parigi: una città attualmente blindata dal Covid.
«Oggi (l’altro ieri per chi legge ndr) compio 45 anni e non posso nemmeno fare un brindisi con gli amici. Sì, qui si vivono giorni davvero molto complicati».

Seguici anche su Facebook

Leggi anche:
Morte Willy, arrivano i risultati (agghiaccianti) dell’autopsia: organi spappolati

Gabriel Garko, coming out al Grande fratello Vip: “Svelo il segreto di Pulcinella”

Loading...
ForzAzzurri.net

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com