Home » Scrive su Facebook “Zangrillo a Norimberga”: querelato
Italia News

Scrive su Facebook “Zangrillo a Norimberga”: querelato

Scrive su Facebook “Zangrillo a Norimberga” e viene querelato

Scrive su Facebook “Zangrillo a Norimberga”: querelato. Un professore universitario, Michele Antonio Fino, associato di Diritto romano e Diritti dell’antichità all’Università di scienze enogastronomiche di Pollenzo è stato querelato per un post pubblicato sul proprio profilo Facebook.

Il docente in un post aveva chiamato in causa 4 esperti accostando i loro nomi al tribunale davanti al quale sono stati processati i nazisti per i crimini di guerra.

“Difficile non associare gente come Tarro, Gismondo, Zangrillo e Bassetti a un luogo. Tipo Norimberga”, non aggiunge molto di più, ma fra i commenti c’è chi gli fa notare: “Norimberga mi sembra eccessivo”. E il docente spiega la logica delle sue parole, argomenta per esempio in riferimento a Bassetti che avrebbe all’attivo un “lunghissimo score di negazionismi e minimizzazioni”. Da qui l’associazione scelta.

Un post che non è passato inosservato, almeno a uno dei protagonisti citati nel post, Alberto Zangrillo che, rintracciato dai colleghi di Adnkronos, commenta seccato: “E’ triste constatare che un professore universitario baratti la ricerca di notorietà con una querela certa”.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra Pagina ufficiale

Leggi anche:
Bergamo, comitato vittime: “Covid il più grande scandalo sanitario della storia. Pronte 150 denunce”

Quarantena Juve, Gazzetta: Ronaldo a capo di una rivolta in casa bianconera. Il retroscena

Boccia: “Chiusura Regioni non è da escludere”. Ecco il piano

Sandra Milo: “Ho bisogno di lavorare per mantenere i miei figli”

Ringo: “Basta fenomeni da baraccone da social e reality. Io dj dai 13 anni, pensavano tirassi cocaina”

Montesano contro le mascherine: “Credo al virus ma la mia teoria è un’altra. Vi spiego”

Manifestazione no mask a Roma, pugno delle forze dell’ordine: il dictat del Ministero

De Luca: “Lockdown inevitabile con 800 casi al giorno. Si è creato un paradosso”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com