Home » Commette 160 stupri in quattro anni: 52enne italiano arrestato in Francia
Cronaca Italia World

Commette 160 stupri in quattro anni: 52enne italiano arrestato in Francia

Un 52enne italiano è stato arrestato in Francia dalla polizia transalpina perché sospettato di aver commesso 160 stupri in quattro anni in Germania

Commette 160 stupri in quattro anni: 52enne italiano arrestato in Francia. Un uomo di 52 anni, italiano, è finito in manette perché sospettato di aver commesso 160 tra stupri e aggressioni sessuali. L’uomo è stato fermato a Rumersheim-Le-Haut, vicino a Strasburgo, dalla polizia francese. Il fermo è arrivato sulla scorta di un mandato d’arresto europeo emesso dalla Germania.

Proprio in Germania l’uomo è accusato di aver commesso gli stupri. Il sospetto è che il 52enne abbia stuprato o abusato dei figli delle sue compagne tra il 2000 e il 2014. Secondo le forze dell’ordine francesi, in Germania sono 122 le inchieste aperte a suo carico. Per le autorità francesi era fuggito dalla Germania per rifugiarsi in Alsazia.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale

Leggi anche:
Obama: “Trump pazzo e incompetente, è interessato solo a una cosa”

Galli: “Coprifuoco anticipa lockdown in tutta Italia. Noi infettivologi abbiamo fatto una richiesta”

Muller: “Atletico Madrid teppisti d’Europa!”

Cagliari, bomba esplode al Municipio di Quartu Sant’Elena

Coprifuoco in Campania, arriva l’ufficialità dalla Regione: l’ordinanza

Sophia Loren si racconta: “A scuola mi prendevano in giro. Mia mamma mi riempì di botte quando le feci una confessione”

METEO – Weekend di piogge sull’Italia: le zone più colpite

Silvia Salemi: “Sanremo governato da meccanismi più grandi di me. Lontana dai riflettori per un motivo”

Coronavirus, dalle ricerche Google la scoperta dei focolai

Loading...
ForzAzzurri.net

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com