Home » Ursula Andress: “Sean Connery? Uomini così non esistono più. Aveva una capacità unica”
Spettacolo

Ursula Andress: “Sean Connery? Uomini così non esistono più. Aveva una capacità unica”

Ursula Andress racconta Sean Connery, in una intervista a ‘Il Corriere della Sera’

Ursula Andress: “Sean Connery? Uomini così non esistono più. Aveva una capacità unica”. L’attrice racconta il partner del leggendario film “Agente 007 – Licenza di uccidere”, in una intervista rilasciata a ‘Il Corriere della Sera’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

«Provo un dolore grande per la sua partenza. Era un grande uomo, oggi uomini così non esistono più, sono tutti troppo narcisisti, troppo presi da se stessi. Uno come Sean oggi è difficile da trovare. È stato un amico grande e un attore favoloso».

Il primo incontro fu proprio sul set di «Agente 007 – Licenza di uccidere» […] Aveva capito che stava per girare un film che avrebbe fatto storia?
«In realtà io avevo accettato il film pur pensando che nessuno lo avrebbe mai visto, la sceneggiatura non mi era piaciuta per niente. Non conoscevo Sean, e pensavo: sarà la prima cosa che faccio al cinema e anche l’ultima. Poi invece il film ha preso il volo, la chimica tra noi due funzionava, era la combinazione giusta» .

Ursula Andress: “Sean Connery? Amicizia eterna”

Che atmosfera si respirava sul set?
«Io adoravo Ian Fleming, la Giamaica, l’oceano, i posti favolosi, la gente adorabile, ma nessuno pensava mai potesse avere questo successo clamoroso. Nessuno durante le riprese ci ha mai detto che erano contenti di quello che stavamo girando».

[…] Con Connery siete rimasti amici tutta la vita.
«Era un amico fedele. Aveva la capacità di capire al volo la gente, quelli pieni di se stessi, i superficiali. E poi aveva un senso di umorismo che mi piaceva moltissimo. L’ultima volta ci siamo visti in Svizzera, Sean aveva preso casa a Gstaad vicino a me. Abbiamo fatto tante serate, mi invitava sempre, Montecarlo, Londra, New York… Da quando ci siamo conosciuti fino ad ora siamo rimasti amici, amici veri».

[…] Cosa le rimane?
«Tante cose divertenti, che però adesso mi fa quasi pena, mi fa male ricordare. Abbiamo vissuto dei momenti bellissimi e mi rimangono dei ricordi favolosi. Per me Sean non è morto rimarrà sempre vivo con me, ci sarà sempre».

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale

Leggi anche:
Galli elogia De Luca: “Ha agito senza cedere a posizioni di comodo, ma ora ci vuole cazzimma”

Roma, svaligiata casa di Fonseca: ladri via con 3 Rolex di grosso valore

In abiti medievali colpisce passanti con la spada: 2 morti e 5 feriti

Pattinaggio sul ghiaccio: anno di crisi per le gare

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com