Home » Coprifuoco nazionale nel nuovo Dpcm: deciso orario di chiusura
Italia News

Coprifuoco nazionale nel nuovo Dpcm: deciso orario di chiusura

Coprifuoco nazionale nel nuovo Dpcm, deciso quello che sarà l’orario di chiusura

Coprifuoco nazionale nel nuovo Dpcm: deciso orario di chiusura. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è intervenuto alla Camera per spiegare quello che sarà il nuovo Dcpm.

“La curva corre in ogni Continente. L’Ue all’interno di un quadro globale è una delle aree più colpite dall’urto della seconda ondata. Nelle ultime settimane l’incremento di casi Covid è stato di 150 contagi per ogni 100 mila abitanti ed anche nel nostro Paese la situazione è in peggioramento, la recrudescenza ha condotto ad una moltiplicazione significativa dei contagi”, ha detto Conte.

Il dpcm prevederà, a quanto si apprende da Ansa, un coprifuoco nazionale alle 21. E’ quanto sarebbe stato deciso stamattina nella riunione del premier Giuseppe Conte con i capidelegazione. È in corso il vertice tra il governo e le Regioni per tentare di trovare una linea comune sulle nuove misure da adottare per frenare la nuova ondata del Covid.

Alla riunione in videoconferenza, convocata dal ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia, oltre ai governatori e al presidente dell’Anci Antonio Decaro, sono presenti il commissario straordinario per l’emergenza Domenico Arcuri e il direttore delle emergenze del Dipartimento della Protezione Civile Luigi D’Angelo.

Coprifuoco nazionale alle 21 nel nuovo Dpcm

Il premier ha comunicato che il paese sarà diviso in tre aree differenti, a seconda della gravità del contagio da coronavirus nelle singole regioni calcolato sulla base del rapporto settimanale dell’Iss.

In tutta Italia sarà stabilita la “chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi escluse le attività essenziali, la chiusura dei corner delle aree scommesse, la chiusura – purtroppo – dei musei e delle mostre”.

Ma non solo: “La capienza dei mezzi pubblici sarà ridotta al 50%, e ci saranno limitazioni degli spostamenti da e per Regioni ad alto rischio. Prevediamo inoltre la didattica a distanza completa per le scuole superiori, nella speranza che sia il più breve possibile”.

Infine l’annuncio più atteso e temuto: ci sarà un coprifuoco nella “fascia serale tarda”, anche se l’orario esatto sarà deciso dopo il confronto con le Regioni e con il Parlamento. Il premier ha chiarito anche a cosa sono dovute le nuove restrizioni: “Non stiamo subendo una insostenibile pressione sulle terapie intensive, piuttosto stiamo subendo un preoccupante aumento di ricoveri negli altri reparti”. E per questo servono nuove limitazioni.

La decisione di classificare una regione in una zona di rischio bassa, media o alta sarà stabilita dal ministro della Salute. Laddove la pandemia da coronavirus sta correndo di più, ci saranno limitazioni più stringenti di cui però non è ancora stato dato conto.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale

Leggi anche:
Galli mai più in tv: “È arrivato il tempo di decisioni che non sono mie…”

Migliaia di euro nascosti nelle mutande: 74enne bloccato su treno dalla Svizzera

Roma, Gigi Proietti ricoverato in terapia intensiva: è grave

Auto contro bovino in strada: morti Matteo e Fabiana, fidanzati ventenni

È morto Gigi Proietti: Cinema italiano in lutto

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com