Home » Ludovica Nasti: “Con L’amica Geniale ho capito cosa avrei fatto. Lavoro all’estero? Mi mancherebbe Napoli”
Spettacolo

Ludovica Nasti: “Con L’amica Geniale ho capito cosa avrei fatto. Lavoro all’estero? Mi mancherebbe Napoli”

Ludovica Nasti e L’amica Geniale, l’intervista a ‘OFF’ de ‘Il Giornale’

Ludovica Nasti: “Con L’amica Geniale ho capito cosa avrei fatto. Lavoro all’estero? Mi mancherebbe Napoli”. La giovane attrice parla delle sue esperienze cinematografiche e non solo in una intervista a ‘OFF’ de ‘Il Giornale’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

Quest’anno hai cominciato la scuola superiore: come hai vissuto questo passaggio?
“Come ogni nuova esperienza con una grande emozione, anche se gran parte della didattica, visto il periodo che stiamo vivendo, è a distanza. Non vedevo l’ora di conoscere i miei nuovi compagni di classe e i professori: imparare e stare insieme è importante per crescere e per continuare ad avere speranza, anche in circostanze così “particolari”. Ho scelto il liceo linguistico perché amo molto le lingue, soprattutto l’inglese e lo spagnolo, e conoscere nuove culture: non vedo l’ora di poter tornare a viaggiare con serenità”.

Com’è stato, invece, tornare sul set dopo il lockdown?
“Dopo il periodo di pausa forzata sono tornata contemporaneamente sul set della soap Un posto al sole e del film Mondocane di Alessandro Celli. E’ stato bellissimo perché mi mancava recitare, è la mia più grande passione, anche se è stato difficile all’inizio girare seguendo tutti i protocolli di sicurezza. Mi sono sentita molto fortunata: tante persone dopo il lockdown sono rimaste ferme”.

[…] Quanto devi a L’Amica Geniale?
“Devo tantissimo al mio personaggio Lila, a Saverio Costanzo (regista, ndr) e a chi mi ha scelto dandomi quella grandissima opportunità: è proprio grazie a quell’esperienza che ho capito che la recitazione sarebbe stata il mio futuro. Ora guardo avanti: sto crescendo e non vedo l’ora di mettermi alla prova con nuovi personaggi”.

[…] Ti piacerebbe lavorare all’estero? E se potessi scegliere un tuo mito cinematografico con cui condividere un set?
“Mi piacerebbe moltissimo ma preferirei fosse per un breve periodo: sono sicura che dopo un po’ mi mancherebbe troppo Napoli (ride, ndr)! Un mito? Amo Sophia Loren, un’icona del cinema italiano ma non solo. Sarebbe un sogno lavorare con Millie Bobby Brown, la protagonista di Stranger Things”.

Sei molto presente sui social: che utilizzo ne fai?
“Io uso principalmente i social per stare in contatto con chi mi segue e i miei amici. Sono molto giovane e quindi la mia famiglia, giustamente, ha accesso ai miei account. Credo sia molto giusto che i genitori monitorino quello che accade sui profili dei propri figli, facendosi in qualche modo intermediari nell’utilizzo dei social network, a causa del rischio che comportano”.

Ci racconti un episodio Off?
“Ho una grande passione per il calcio e sul set de L’amica geniale portavo sempre con me un pallone di spugna. Durante una pausa pranzo, mentre tiravo qualche calcio per passare il tempo, si avvicinò il regista Saverio Costanzo. Ero convinta mi sgridasse e invece cominciò a palleggiare anche lui. In pochi secondi si formò un cerchio con tante persone della troupe che si passavano la palla. E’ stato davvero divertente”.

Seguici anche su Facebook

Leggi anche:
È morto Gigi Proietti: Cinema italiano in lutto

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com