Home » Antonella Clerici: “Teresa De Santis? L’avrei strozzata! A 56 anni non devo dimostrare niente a nessuno”
Gossip Televisione

Antonella Clerici: “Teresa De Santis? L’avrei strozzata! A 56 anni non devo dimostrare niente a nessuno”

Antonella Clerici su Teresa De Santis e non solo: l’intervista a ‘La Repubblica’

Antonella Clerici: “Teresa De Santis? L’avrei strozzata! A 56 anni non devo dimostrare niente a nessuno”. La conduttrice torna in prima serata e si toglie qualche sassolino dalle scarpe in una intervista ai microfoni del quotidiano ‘La Repubblica’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

Torna alla prima serata, dopo un periodo complicato. Come ha detto lei stessa, “perché avevo accettato progetti non adatti”.
«Ho parlato col direttore di Rai1 Stefano Coletta, che sa ascoltare e tira fuori il meglio di tutti noi. Gli ho spiegato: vorrei fare qualcosa per gli anziani, che sono la nostra memoria. Quando studiavo al liceo andavo negli ospizi».

[…] Lei ha rimpianti?
«Ho fatto parecchi sbagli: ho sofferto tanto per amore, ma poi è arrivata Maelle, la mia gioia. E poi ho incontrato Vittorio (Garrone ndr), l’amore della vita».

Che riflessione fa sulla carriera?
«Ho condotto Sanremo, show importanti, a 56 anni non devo dimostrare niente a nessuno. Scelgo. Faccio le cose che mi piacciono, qualcuna verrà bene, altre meno. Non vado in crisi per le critiche. Se leggessi i social mi dovrei buttare dal balcone, ti critica pure chi non guarda in tv».

Antonella Clerici: “Teresa De Santis? L’avrei strozzata ma lo stop mi ha fatto bene”

Ha raccontato “di essere andata in onda con le corna e con le coliche”. Voleva scoprire se il pubblico le vuole ancora bene: che ha capito?
«Ho condiviso tutto. Conosco la differenza tra essere famosi e benvoluti, non mi sono mai montata la testa neanche nei periodi di massimo splendore. Vado a fare la spesa, sono una donna normale. La gente lo sa e mi vuole bene per questo».

Cosa direbbe alla ex direttrice di Rai1 Teresa De Santis, che la escluse?
«Le direi grazie. È vero, all’inizio l’avrei strozzata. Ma lo stop mi ha fatto capire che facevo scelte sbagliate perché non trovavo la mia strada. Non avendo la fiducia del direttore, non potevo fare molto. Fermarmi mi ha permesso di stare con mia figlia, con Vittorio e la nostra famiglia allargata per poi ripartire. Ho costruito una carriera, ma non ho avuto una vita privata felice. Ho imparato a respirare. Non ho acrimonia nei confronti di Teresa, siamo diverse e non saremo mai amiche. Ma il rispetto c’è».

Seguici anche su Facebook

Leggi anche:
Torino, camere mortuarie piene al Maria Vittoria: “Rischiamo effetto Bergamo”

Il dramma di Maria Teresa Ruta: “Io stuprata non ho mai detto nulla”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com