Home » “Coronavirus nato in Italia”: da Usa, Gb e Cina la teoria sul virus partito dalla Lombardia
News World

“Coronavirus nato in Italia”: da Usa, Gb e Cina la teoria sul virus partito dalla Lombardia

Il Coronavirus è nato in Italia? I media statunitensi ed inglesi rilanciano la teoria della Cina

“Coronavirus nato in Italia”: da Usa, Gb e Cina la teoria sul virus partito dalla Lombardia. Alcuni giorni fa uno studio condotto dall’Istituto nazionale tumori (Int) di Milano, in collaborazione con l’università degli Studi del capoluogo lombardo, l’università di Siena e VisMederi, ha rilevato la presenza di anticorpi specifici del coronavirus all’inizio di settembre 2019. Le tracce sono emerse nei campioni di sangue fra quelli raccolti da quasi mille persone arruolate in uno screening anticancro.

In merito a questo studio, il New York Post, noto per il suo stile aggressivo, ipotizza che il Covid 19 potrebbe arrivare dall’Italia. Il quotidiano statunitense prende spunto anche da un precedente articolo del Times, che a sua volta rilanciava la teoria di un quotidiano online: “La Cina suggerisce che l’Italia potrebbe essere il luogo di nascita della pandemia Covid-19”.

Nell’articolo, tradotto da Adnkronos, si legge: “La Cina sta usando un nuovo studio… per sollevare dubbi sulla convinzione che la nazione asiatica sia stata il luogo di nascita della pandemia. A Pechino, funzionari stanno dando risalto ad un nuovo studio. Questo suggerisce che il contagio possa aver avuto origine nella nazione europea (l’Italia, ndr) a settembre, tre mesi prima che venisse confermata la diffusione nella città di Wuhan, a lungo ritenuta l’epicentro”.

Secondo il New York Post, la Cina in passato ha ‘candidato’ la Spagna al ruolo di focolaio originale e ha acceso i riflettori anche sull’esercito statunitense, sospettato di aver portato il virus a Wuhan ad ottobre 2019 durante i Giochi mondiali militari. Ora, nel mirino del quotidiano americano ci è finita l’Italia.

Il Times, d’altra parte, ha dato spazio alle parole di Zhao Lijian, portavoce del ministero degli Esteri: “Ancora una volta questo dimostra che tracciare l’origine del virus è una complessa questione scientifica che dovrebbe essere lasciata agli scienziati. E’ un processo fluido che può coinvolgere numerosi paesi”.

Seguici anche su Facebook

Leggi anche:
Brescia, anziana investita mentre attraversava la strada: morta sul colpo

Galli: “Seconda ondata ci è costata 12mila morti. Questo virus finisce in due modi”

Incidente a Cagliari, auto contro trattore: muoiono una 17enne incinta  e un 18enne

Loading...
ForzAzzurri.net

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com