Home » Elena Santarelli: “Bambini più diligenti di adulti con le mascherine. De Luca sbaglia su un concetto”
Gossip

Elena Santarelli: “Bambini più diligenti di adulti con le mascherine. De Luca sbaglia su un concetto”

Elena Santarelli e i bambini che indossano la mascherina, l’intervista a ‘Vanity Fair’

Elena Santarelli: “Bambini più diligenti di adulti con le mascherine. De Luca sbaglia su un concetto”. La showgirl parla delle difficoltà dei genitori in pandemia in una intervista a ‘Vanity Fair’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

Il tema della sicurezza in casa per i più piccoli è molto attuale in questo periodo in cui siamo tutti chiamati a uscire il meno possibile. Lei e i suoi figli come la vivete?
«Anche per via della malattia di mio figlio, siamo stati molto a casa negli ultimi anni. Abbiamo anche provato l’esperienza della mascherina quando Giacomo era in fase di immunodepressione per le terapie, quindi è stato un ritorno: quando doveva rindossarla, infatti, non ha fatto storie. Per il resto, vivo tutto con molta serenità, mi dispiace che i bambini possano non avere più momenti di convivialità con i coetanei, ma non mi lamento, c’è chi sta peggio. Se dobbiamo stare a casa, ci stiamo, è un sacrificio comune».

Elena Santarelli: “Bambini più diligenti di adulti con le mascherine”

[…] Ai suoi figli pesano i sacrifici imposti dalla pandemia?
«I bambini in generale si adattano subito, sono molto più bravi di noi. La mattina, quando li porto a scuola, fa strano vederli in fila a fare i controlli, ma fa anche impressione notare quanto siano diligenti, molto più bravi a portare la mascherina e a mantenere la distanza degli adulti che vedo per la strada. A differenza di quello che dice De Luca, i bambini vogliono andare a scuola e non vogliono stare a casa. Almeno i miei».

Pensa che il vostro rapporto si sia rafforzato con la convivenza?
«Con Giacomo ho sempre avuto un rapporto non morboso, ma intenso. Abbiamo vissuto una parte importante della nostra vita che non dimenticheremo mai. Ogni sera mi dice “mamma ti amo”, e mi chiede se sarò nell’altra stanza qualora si svegliasse durante la notte: vuole sentirmi vicina, sono sempre stata un porto e sa che da me troverà solo sicurezza. Con Greta, invece, abbiamo scoperto che ama tantissimo impastare e darsi da fare in cucina. Giacomo, invece, ha scoperto che gli piace fare i disegni con la matita, ricalcare i fumetti. È successo durante il lockdown».

Seguici anche su Facebook.

Leggi anche:
Aosta, 21 insegnanti su 27 non si presentano a scuola: alunni costretti a tornare a casa

Termocoperta prende fuoco: anziana muore carbonizzata nel suo letto. Tragedia a Milano

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com