Home » Giorgia Rossi: “Ho avuto il Covid e non è stata una bella esperienza. Io competitiva, senza perdo gli stimoli”
Gossip

Giorgia Rossi: “Ho avuto il Covid e non è stata una bella esperienza. Io competitiva, senza perdo gli stimoli”

Giorgia Rossi, il Covid e non solo, l’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’

Giorgia Rossi: “Ho avuto il Covid e non è stata una bella esperienza. Io competitiva, senza perdo gli stimoli”. La conduttrice racconta la sua esperienza col virus e parla della sua carriera in una intervista rilasciata a ‘La Gazzetta dello Sport’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

“Ho avuto il Covid e non è stata una bella esperienza. Ho sofferto come tanti: due giorni febbre, perdita del gusto, dolori vari. Sono guarita e ho ripreso ad allenarmi con gradualità, perché l’uscita dal virus va affrontata con cautela. È consigliabile un check up completo, prima di ritornare alla vita precedente”.

Giorgia, com’ è nata la sua passione per lo sport?
“Da piccolina. Avevo otto-nove anni e andavo con mio padre e mio nonno a vedere le partite di calcio. Prima quelle amatoriali, poi hanno deciso di portarmi a quelle professionistiche. All’ inizio guardavo solo questa palla che rotolava. Non ho capito subito bene il senso, ma sono rimasta affascinata, colpita. Così ho chiesto loro di portarmi e riportarmi. E alla fine è stato un qualcosa che ci ha unito ancora di più”.

Tanto calcio o anche altro?
“Ho iniziato a seguire il calcio, ma praticavo il tennis, che era l’ altra mia grande passione. Sono due sport completamente diversi, individuale il tennis e gioco di squadra il calcio, però entrambi per motivi diversi mi hanno sempre molto affascinata”.

Giorgia Rossi: “Ho avuto il Covid e non è stata una bella esperienza”

Da Roma a Milano, da Sky a Mediaset
“Non solo: ho fatto anche una piccola tappa in Rai. Ho avuto la fortuna di iniziare abbastanza presto, di imparare, di fare la gavetta. Prima nel canale ufficiale della Roma, dove ho avuto la mia primissima opportunità. Una vera e propria palestra, poi nelle tre reti più importanti per parlare di calcio, dove ho avuto e ho modo di imparare sempre più. Perché c’ è sempre da apprendere”.

[…] Come si è organizzata con la chiusura delle palestre?
“In questo periodo di pandemia, come molti, ho lavorato in una palestra online, tramite videochiamate, acquistando quei due tre attrezzi necessari per riuscire comunque a tenermi allenata”.

[…] Giorgia, il suo è un mondo duro, maschile, che richiede impegno: lei ama la competizione sia nello sport sia nella vita?
“Per me è fondamentale: senza, perdo tutti gli stimoli. Nel momento in cui non c’ è, sento che qualcosa viene meno. E non solo in ambito lavorativo”.

Dovrebbe essere l’anno dell’Europeo di calcio, ci saranno tante partite: le guarderà tutte?
“Sì, assolutamente. E non solo per lo spettacolo del calcio: ogni partita ha magari dietro una storia, un personaggio, un campione con qualcosa da dire o raccontare. Storie sociali, politiche, affascinanti, che queste competizioni mettono in evidenza e fanno conoscere. Popoli, culture, tradizioni”.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Renzi: “Conte non ha i numeri, ecco cosa chiediamo. E se Zingaretti insiste a dire no…”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com