Home » Milano, ristoratori furbetti e cene clandestine: il trucco per ‘aggirare’ le norme anti-Covid
Cronaca

Milano, ristoratori furbetti e cene clandestine: il trucco per ‘aggirare’ le norme anti-Covid

A Milano ristoratori furbetti organizzano cene clandestine utilizzando un trucco per ‘aggirare’ le norme anti-Covid del Dpcm

Milano, ristoratori furbetti e cene clandestine: il trucco per ‘aggirare’ le norme anti-Covid. All’esterno le saracinesche sono abbassate, ma all’interno di alcuni ristoranti di Milano le misure imposte dal Dpcm non vengono rispettate. Alcuni ristoratori continuano dunque a lavorare senza rispettare le leggi: tra i loro clienti ci sono anche vip e calciatori.

A smascherare i furbetti dei ristoranti, le telecamere nascoste di “Live – Non è la d’Urso”. Al momento del conto, sullo scontrino viene registrata la dicitura “Delivery” e per non dare sospetti si esce dal retro. Si brinda alla zona rossa e a chi è a casa nel rispetto delle regole, ma in alcuni casi il cibo non sempre è fresco visti i divieti e lo smercio limitato. Uno degli inviati del programma, infatti, finisce al pronto soccorso per intossicazione.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Renzi: “Conte ter? Prima del nome tocca farci 2 domande. Anche i muri sanno quando si voterà”

Recupero Pil, Confindustria: “Forte rimbalzo da dopo l’Estate ma ad una condizione”

Messi, stipendio da record: El Mundo svela le cifre da capogiro dell’ultimo contratto

Meteo, febbraio porta la Primavera: stabilità e temperature su, ma non per tutta Italia

Firenze, 13enne picchiata da stalker e amici: l’aggressione postata sui social

Chiambretti: “Pubblico a Sanremo? Anche gli stadi sono vuoti. Una soluzione ci sarebbe…”

L’Eredità, imbarazzo in studio per la risposta del concorrente: “Quando inizia con la F…”

Trapianto di cornea artificiale: cieco riacquista la vista. L’intervento rivoluzionario

Tags
Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com