Home » Mancata espulsione Pjanic, Orsato ammette l’errore ma la ‘punizione’ fu la finale mondiale
Sport

Mancata espulsione Pjanic, Orsato ammette l’errore ma la ‘punizione’ fu la finale mondiale

Per la mancata espulsione di Pjanic, Orsato ammette di aver sbagliato ma dopo quell’errore arbitrò la finale dei mondiali in Russia

Mancata espulsione Pjanic, Orsato ammette l’errore ma la ‘punizione’ fu la finale mondiale. Ieri per la prima volta un arbitro ancora in attività ha parlato in televisione. Daniele Orsato di Schio è infatti intervenuto nel corso di ‘Novantesimo Minuto’, dove il conduttore Enrico Varriale gli ha chiesto della mancata espulsione di Pjanic durante Inter-Juventus del 28 aprile 2018. Ma andiamo per gradi.

Siamo alla terzultima giornata del campionato 2017-18, un testa a testa tra Napoli e Juventus tiene accesa la disputa per la vittoria dello scudetto. I partenopei, allora guidati da Maurizio Sarri, avevano vinto contro la Juve a Torino nel turno precedente portandosi ad 1 solo punto dalla squadra allora guidata da Massimiliano Allegri.

Il terzultimo appuntamento della stagione vede i bianconeri impegnati sul campo dell’Inter, mentre gli azzurri avrebbero giocato il giorno dopo a Firenze contro la Fiorentina. Ma durante la sfida di Milano, Orsato si rende protagonista di un errore clamoroso: Pjanic già ammonito, non viene sanzionato con il secondo giallo dopo un fallo killer su Rafinha ad inizio ripresa.

Un errore che ha scaturito 3 anni di proteste e che ieri per la prima volta ha visto l’ammissione del protagonista. “Non serve andare a rivederlo dopo tre anni, sicuramente è un errore. La vicinanza dell’azione non mi ha fatto vedere quanto mostrato dalla tv: per me è stato un contrasto fisico al volo, il Var non poteva intervenire”, ha detto Orsato.

Mancata espulsione Pjanic, Orsato ammette l’errore ma…

I partenopei che assaporavano il sorpasso all’ultima giornata, si ritrovarono invece costretti ad abbandonare il sogno scudetto “in albergo”, come disse Sarri, schernito dalla stampa nazionale per quella frase che ieri ha trovato sicuramente giustizia.

Una giustizia che invece non è mai toccata a Daniele Orsato. Si, perché dopo quell’errore, commesso davanti ad 1 miliardo di telespettatori collegati da tutto il mondo, il fischietto di Schio fu invece ‘premiato’ con la spedizione italiana ai mondiali in Russia, dove poi fu in lista per essere designato ad arbitrare niente di meno che la finalissima. E un anno dopo è stato addirittura indicato come miglior arbitro del mondo…

Orsato continuerà la sua carriera impunito e magari un giorno ce lo ritroveremo come designatore o presidente Aia. Nessuno restituirà quello scudetto al Napoli e nessuno chiederà scusa a Sarri per gli sfottò su quella frase. Nel mezzo c’è il declino di un movimento che non riesce più a vendere i diritti televisivi a condizioni economiche soddisfacenti per lo scarso appeal. Benvenuti in Serie A…

Carmine Gallucci

direttore@brevenews.com

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Milano, rave party sulla Darsena con maxi rissa – VIDEO

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com