Home » Iva Zanicchi: “Vegani? Lontani da me. I bimbi hanno bisogno di proteine animali. Su Daniela Martani…”
Televisione

Iva Zanicchi: “Vegani? Lontani da me. I bimbi hanno bisogno di proteine animali. Su Daniela Martani…”

Iva Zanicchi sui vegani e non solo, l’intervista a ‘Tv Sorrisi e Canzoni’

Iva Zanicchi: “Vegani? Lontani da me. I bimbi hanno bisogno di proteine animali. Su Daniela Martani…”. La cantante parla da opinionista e dice la sua sui concorrenti dell’Isola dei famosi, in una intervista a ‘Tv Sorrisi e Canzoni’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

[…] Come le sembrano i concorrenti in gara?
«Credo che ci siano degli elementi che possono funzionare molto bene. Ci sono dei tipi divertenti, molto diversi tra di loro».

Ha già i suoi preferiti?
«Vera Gemma ha una personalità tosta, si è vista subito, fin dalla prima puntata. Drusilla Gucci Ludolf è così carina, fine, sembra timida ma può venir fuori bene. Poi c’è Elisa Isoardi che è decisa e molto conosciuta, e Awed che mi piace tanto: è davvero simpatico e infatti si fa notare. Stiamo a vedere».

Nella prima puntata ha nominato spesso Daniela Martani: il suo essere vegana l’ha colpita?
«L’ho chiamata un paio di volte “signora vegana” ma solo perché non ricordavo il suo nome. Non è che io disprezzi i vegani, sono così lontani da me che per questo li ammiro. Se mi togli i cappelletti in brodo e il culatello… impazzisco! E poi, prova a dire a mio marito, sardo (Fausto Pinna, ndr), di non mangiare il pesce: impossibile. Voglio vedere come Daniela potrà resistere mangiando solo cocchi e simili. Facendo un discorso serio, sono dell’idea che i bambini abbiano davvero bisogno di proteine animali se vogliono crescere sani e forti. Dopo si può anche farne a meno, ma solo fino ai 75 anni, poi servono di nuovo».

Iva Zanicchi: “Vegani? Lontani da me ma li ammiro per questo”

Fino alla scorsa settimana c’è stata la divisione tra “Burinos” e “Rafinados”, chi preferiva tra i due gruppi?
«I più veraci, si sono sempre impegnati di più. Peraltro secondo me non c’è mai stata moltissima differenza tra le due squadre, quindi averle unite non può fare che bene. E poi adoro Fariba e Ubaldo su Parasite Island da soli: se la cavano bene, sono riusciti ad accendere il fuoco a differenza di altri. Ma come è possibile, mi dico?».

Non è facile vivere in quelle condizioni…
«Credo che la vita dei naufraghi non sia una passeggiata, ma devono essere tanto accorti da sapersi gestire, imparare a cucinare il riso cercando di dosare il cibo. E poi, sa cosa le dico? Io li voglio vedere soffrire un po’!».

Questo non è il primo reality di cui è opinionista: nel 2019 è stata al “Grande Fratello”. Che differenze ha trovato?
«Il mare e la libertà di un Paese incontaminato ti allargano il cuore. Respiriamo anche noi il sapore della salsedine. Anche sull’“Isola”, come nella Casa del “GF”, i concorrenti litigano, ma è il contesto a essere, ovviamente, diverso».

Tornando a parlare di musica, ha visto quest’anno il Festival di Sanremo?
«Tutto! Ho perso solo metà della prima serata perché ero in tv con Mario Giordano a “Fuori dal coro” a parlare dei problemi dei lavoratori della musica. Avevamo una piazza a Modena piena di musicisti, che tenevano in mano dei cartelloni ma stavano in silenzio. Dopo quel momento l’ho seguito tutto».

Chi ha preferito?
«Ermal Meta e Orietta Berti che ha cantato una canzone difficilissima. Quando ci andavo io il mio avversario era Modugno, poi c’era la Vanoni…».

Seguici anche su Facebook

Leggi anche:
Marracash: “Elodie? La amo soprattutto per un motivo. Mi chiamavano marocchino, è stata la mia forza”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com