Home » Arisa: “Il mio fidanzato aveva un compagno prima di me. Matrimonio? Si ma a una condizione”
Gossip

Arisa: “Il mio fidanzato aveva un compagno prima di me. Matrimonio? Si ma a una condizione”

Arisa e il fidanzato, la cantante parla della relazione con Andrea Di Carlo in una intervista a ‘Io Donna’.

Arisa: “Il mio fidanzato aveva un compagno prima di me. Matrimonio? Si ma a una condizione”. La cantante parla della sua relazione con Andrea Di Carlo, manager di personaggi della tv, in una intervista a ‘Io Donna’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

In che momento della vita è?
«Contenta. Felice. Con un ragazzo che mi ama. Ha presente la persona che la chiami e ti racconta tutto quello che ha fatto? La persona che ti cerca? Che ti dice: mi manchi? O: sei bella?».

Andrea Di Carlo, manager di personaggi della tv, è il suo compagno da sette mesi.In che senso «c’è fin troppo»?
«Perché quando una persona c’è tanto, qualcuno può dire: attenzione, ti controlla. Invece, non si tratta di controllo, ma di cura e io amo questa cura».

[…] Perché in passato ha accettato uomini che le davano poco o l’amavano poco?
«Perché pensavo di meritare poco. Poi, quando stai con persone irrisolte, ti fanno pesare tutto quello che fai. Al contrario, con uno risolto, tu pensi di aver sbagliato qualcosa, ma lui nota ciò che hai fatto di buono. A volte torno a casa stanca, o torno da Amici ancora in loop, carica di adrenalina. Allora, ordino la pizza più buona. Chiedo scusa se sono distratta e lui: ma quali scuse se mi hai fatto mangiare la pizza migliore del mondo? Lui capisce che quella pizza era il mio modo per dirgli ti amo».

Arisa: “Il mio fidanzato aveva un compagno prima di me”

[…] Come vi siete conosciuti?
«Mi ha chiamato a fare un po’ di tv. Eravamo al ristorante, con altri, la prima cosa che ho notato è che è instancabile, appassionato. Guardavo solo lui e pensavo: ma vedi questo come ci sta dentro, quante cose super dice, ma che fenomeno. Si era anche appena lasciato con un ragazzo e l’ho subito visto come un fuoriclasse nel modo di vivere la vita, nel prendersi quello che vuole».

Sapevo che ha un’ex moglie, tre figli, non che avesse un ex.
«Aveva avuto un fidanzato per molto tempo, ma la cosa non mi ha fatto paura. So che sono di passaggio su questa terra, per cui la vita voglio viverla appieno. Quando parliamo della sessualità, siamo tutti filosofi, tutti bravi a dire che l’amore non ha sesso, ma quando arriva il tuo momento, che fai? Ti tiri indietro?».

Dei ventenni si dice che sono una generazione fluida, lei ha 38 anni: che accoglienza ha trovato? Qualcuno ha espresso dubbi?
«Tantissimi… I dubbi li avevano gli stessi amici per i quali avevo manifestato in piazza per i diritti Lgbt. Mi hanno detto che, tanto, Andrea era gay, che mi avrebbe tirata scema. Invece no, lui è una persona molto libera e l’amore, quando arriva, lo senti e ti leva tutte le paure. E, se una persona ti ama, te ne accorgi».

Arisa: “Il mio fidanzato lo voglio sposare ma non come vuole lui”

Che cos’è per lei la libertà?
«Il mio progetto di vita. Io voglio lavorare tanto e stare bene col mio. Se il mio uomo mi ama e mi lascia libera di fare la mia musica, senza chiamare troppo, senza essere geloso, sono soddisfatta perché mi regala le ali con cui posso volare. Volare è la cosa più bella ce c’è e vuoi sempre tornare a casa».

[…] Che cosa la spaventava così tanto?
«L’invidia. Quando sei una persona umile, nessuno ti invidia. E l’invidia fa sì che le persone siano cattive con te e che tu devi passare il tempo a difenderti e non sai di chi fidarti. Comunque, il rapporto si è logorato, come avevo previsto».

[…] Ho letto di un vostro matrimonio fissato per il 2 settembre, è così?
«Andrea corre. Io lo voglio sposare, ma non come vuole lui, con un matrimonio importante, ma con le nostre famiglie, a Pantano di Pignola. Poi, dopo, una festa con gli amici si può anche fare, ma il matrimonio è bello in purezza. E, se posso dire, anche in povertà. Lo immagino come un regalo ai miei genitori, gli esseri umani più straordinari della terra».

[…] Avete litigato pure via social: lui ha detto che non la sposava più, lei ha detto al Corriere della Sera che lui non può essere antipasto, primo secondo, ma solo il dessert.
«Ora, secondo me, non litigheremo più. Perché io ho capito cosa lui mi chiede e lui ha capito cosa gli chiedo io. Io ho lasciato un po’ di terreno e lui pure. A lui, per capirmi, serve molto venire dai miei genitori, vedermi lì».

Seguici anche su Facebook

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com