Home » Immobile accusa Cairo: “Io attaccato a fine gara, non posso tollerare certe ingiurie ed infamie”
Sport

Immobile accusa Cairo: “Io attaccato a fine gara, non posso tollerare certe ingiurie ed infamie”

Ciro Immobile accusa Cairo, il durissimo sfogo dell’attaccante della Lazio

Immobile accusa Cairo: “Io attaccato a fine gara, non posso tollerare certe ingiurie ed infamie”. L’attaccante della Lazio rivela le accuse indirizzategli dal presidente del Torino, al termine della partita. Lo fa attraverso un messaggio postato sul proprio profilo Instagram, dove rivela di un attacco ricevuto dal presidente granata Urbano Cairo negli spogliatoi dell’Olimpico.

Secondo quanto raccontato dall’attaccante napoletano, l’episodio è avvenuto al termine del match, quando Cairo – che è stato presidente di Ciro ai tempi della doppia esperienza dell’attaccante con il Toro – lo avrebbe accusato di essere sceso in campo con eccessiva determinazione, e di aver disputato la gara d’andata tra le due squadre nonostante fosse positivo al Coronavirus.

Immobile accusa Cairo: il duro sfogo su Instagram

“Tutti sanno chi è Ciro Immobile. Dentro il campo, e soprattutto fuori. Posso accettare le critiche al calciatore, non gravi offese diffamatorie all’uomo che sono. Soprattutto se quest’ultime arrivano da dirigenti del mondo del calcio.

Al termine della partita di questa sera il Presidente del Torino Urbano Cairo mi ha raggiunto all’ingresso dello spogliatoio della Lazio iniziando ad offendermi, a scagliarsi verbalmente nei miei confronti rivolgendomi gravi accuse infamatorie, accusandomi di aver giocato la partita con “il sangue agli occhi”, e altre cose riguardanti anche la gara d’andata di questo campionato disputata contro il Torino, arrivando perfino a dirmi che ho giocato quella gara positivo al COVID”

“Non smetterò mai di ringraziare il Presidente Cairo per avermi dato la possibilità di consacrarmi nel Torino come calciatore, ma non posso sorvolare su un episodio che oltrepassa la dimensione calcistica. Tutti sanno chi è Ciro Immobile; un calciatore, sì, ma soprattutto un uomo rispettoso delle regole e dei principi della lealtà. Non posso tollerare ingiurie ed infamie che diffamino, senza alcun valido motivo, la mia persona”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ciro Immobile (@ciroimmobile17)

Seguici anche su Facebook

Leggi anche:
Roma, padre Scamacca a Trigoria con una spranga sfascia auto dirigenti: arrestato

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com