Home » Drusilla Gucci: “All’Isola per sfatare un mito su di me. Film sulla mia famiglia? Scott ha sbagliato un aspetto”
Gossip

Drusilla Gucci: “All’Isola per sfatare un mito su di me. Film sulla mia famiglia? Scott ha sbagliato un aspetto”

Drusilla Gucci all’Isola dei Famosi per sfatare un mito, l’intervista a ‘Il Giornale’

Drusilla Gucci: “All’Isola per sfatare un mito su di me. Film sulla mia famiglia? Scott ha sbagliato un aspetto”. L’ex concorrente dell’Isola dei Famosi parla della sua esperienza da naufraga in Honduras, e non solo, in una intervista a ‘Il Giornale’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

[…] cosa l’ha spinta a partecipare all’Isola?
“Ho scelto di fare l’Isola sia per dimostrare a me stessa fin dove potessi arrivare, sia per sfatare finalmente il mito che una persona dotata di un cognome importante sia priva di contenuti o debole”.

[…] Saprebbe spiegare da dove è nata la sua passione per il macabro, c’è stato un momento particolare?
“La mia passione per il ‘macabro’, come lo chiamate voi, è innata, non posso individuare un momento preciso. Suppongo sia collegata alla mia curiosità infinita e al mio desiderio di ampliare sempre di più le mie conoscenze”.

[…] C’è dell’attività paranormale nella casa dove vive?
“Il posto in cui vivo è un luogo vecchio di mille anni, sfido qualsiasi persona dotata di una certa sensibilità a non percepire la storia racchiusa nelle sue mura, tutte le vite che si sono dibattute e consumate al suo interno. Poi ho avuto delle esperienze io stessa, come ho già ampiamente raccontato”.

Riguardo alla sua collezione di ossa, ce ne è qualcuna alla quale è più affezionata e per quale motivo?
“Il teschio al quale sono più affezionata è il cranio di un gatto. Lo amo particolarmente perché è il primo e l’ha trovato mio padre mentre stava passeggiando nel bosco di casa”.

Come ha trovato invece l’osso del pene del racoon?
“Il Baculum di racoon l’ho trovato in un negozio a Los Angeles che vendeva ossa ottenute in modo etico”.

Sì è mai sentita giudicata per questa sua passione per il macabro?
“No, non mi è mai interessato il giudizio delle persone. Sono felice di essere come sono”.

Dopo un iniziale avvicinamento a Miryea il vostro rapporto si è incrinato. Come mai e perché la nomination?
“Il mio rapporto con Miryea si è incrinato quando ha scelto di allontanarsi da me e dal gruppo per stare con Vera Gemma e Awed. È un comportamento che non ho apprezzato e per questo l’ho nominata.

Per farle capire che ci sono sempre delle conseguenze alle proprie scelte e non si può sempre agire di impulso. E di questo ne ho anche parlato con lei sperando di giungere ad un chiarimento. Ma non ho assolutamente niente contro di lei, anzi, nonostante le nostre diversità caratteriali, la trovo una ragazza molto buona e sono aperta alla possibilità di riprendere il rapporto”.

Se Awed le facesse capire seriamente che prova un sentimento per lei, potrebbe rivalutarlo o ormai è un’occasione persa?
“Una seconda occasione si dà a tutti”.

[…] Complessivamente, ritiene di essersi fatta conoscere non più solo per il cognome che porta?
“Mi sembra di essermi fatta conoscere soprattutto per essere Drusilla. All’Isola ho portato me stessa, con i miei pregi e difetti e sempre con trasparenza. Esattamente come faccio in ogni momento della mia vita”.

Fra qualche mese uscirà il film ‘House of Gucci’ ma non è sembrata molto entusiasta, perché?
“Non sono entusiasta perché Scott ha scelto di parlare dell’omicidio, quando penso che ci sia molto altro da dire sulla nostra famiglia che non un fatto di cronaca nera. Oltretutto non ha coinvolto nessun membro della famiglia, quindi mi domando come si possa parlare di qualcuno senza realmente conoscerne la storia ed affidandosi ad informazioni di terzi. A parte questo, Scott è un ottimo regista e il cast è stellare, non dubito che sarà un bel film”.

Seguici anche su Facebook

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com