Home » Alessia Marcuzzi: “In pandemia ho fatto il bilancio della mia vita. Ora ho 3 priorità e un sogno”
Gossip

Alessia Marcuzzi: “In pandemia ho fatto il bilancio della mia vita. Ora ho 3 priorità e un sogno”

Alessia Marcuzzi, la pandemia e non soli: l’intervista a ‘Tv Sorrisi e Canzoni’

Alessia Marcuzzi: “In pandemia ho fatto il bilancio della mia vita. Ora ho 3 priorità e un sogno”. La conduttrice mette a nudo le sue priorità in vista della ripartenza in una intervista a ‘Tv Sorrisi e Canzoni’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

[…] Il prossimo anno sarà a “Le iene”?
«Non so ancora niente. Bisognerebbe interpellare Davide Parenti (il “papà” di “Le iene”, ndr) e chiedergli: “Ma Nicola e Alessia sono troppo vecchi o li potete richiamare?”».

Qualche giorno fa ha trascritto su Instagram la frase di Sharon Stone: «Il momento di decidere chi siete è adesso».
«L’ho scritta riferendomi alla pandemia. Abbiamo avuto tanto tempo per pensare, mi riferisco a chi aveva la possibilità di stare a casa e ragionare su delle cose».

Lei cosa sta decidendo?
«Sto decidendo che sono veramente felice e meno insicura di quello che sono sempre stata».

La Marcuzzi che vanta 8 milioni di follower sui social è insicura?
«Anche se hai tanti follower e sei apprezzata sui social non vuol dire che non puoi essere insicura nella vita. Mi chiedevo sempre: “Avrò fatto bene o avrò fatto male?”. Chi mi conosce sa che non sono esattamente l’immagine della donna tutta d’un pezzo, sono fragile e un po’ bambinona anche ora che ho quasi 50 anni».

La pandemia l’ha cambiata?
«Sono sempre stata una che dice una cosa e poi ci ripensa. Ho capito che se pure ho detto delle cose che non volevo dire, tutto passa. Mi sono perdonata e ho perdonato anche gli altri, quelli che mi hanno detto moltissime cattiverie».

Prima non lo faceva?
«Quando sei un personaggio pubblico te ne dicono tante. Ora non mi fa più male, tutto passa. Ho tanti fan carini e tantissime persone che mi vogliono bene. A volte, invece, ci attacchiamo all’unico commento negativo, “sei brutta”, “fai schifo”, mentre quelli che scrivono “ti voglio bene” li diamo per scontati. Durante la pandemia ho fatto un bilancio della mia vita e ho pensato a quelle che sono le mie priorità».

E quali sono ora le priorità?
«Primo: essere una “vacinada”, come canta Checco Zalone. Secondo: partire e raggiungere mio figlio Tommaso a Londra, non lo vedo da mesi. Terzo: ripartire e far ripartire tutto».

[…] Programmi mai fatti che potrebbe condurre. Un programma di salute?
«No! Non sono ipocondriaca e quindi non voglio sapere e non voglio vedere nulla, mi devono costringere ad andare dal medico, anche se so che i controlli sono importantissimi».

Un quiz?
«Sono sicura che sbaglierei tutto, non ce la farei, direi la risposta giusta prima dei concorrenti».

Un programma di sport?
«Neanche! Io non capisco nulla di calcio o altro, mi piace solo il nuoto».

Di ballo?
«Sì! Meglio ancora se c’è anche la musica. Non importa se non so ballare, lo dovrei presentare. Il massimo della felicità è stato quando sono venuti i Måneskin o altri cantanti a “Le iene”».

Un sogno?
«Rifare “Harem”, è il mio programma del cuore. Parlare in modo confiden- ziale con donne che da sole e con il proprio impegno sono riuscite a creare qualcosa e a diventare un modello. Non lo dico per vantarmi, ma molte donne si identificano con me perché io mi sono fatta da sola, prima in tele-visione e ora come imprenditrice nel mondo del fashion e del beauty».

Da fashion manager, un consiglio per la stagione estiva?
«Direi i bustier Anni 50 e 60, quelli della nonna o sexy di pizzo, sotto una camicia da uomo o una camicia annodata».

Seguici anche su Facebook

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com