Home » Brevetto vaccino anti-Covid in Cina già a febbraio 2020 e autore morto misteriosamente: le accuse
Cronaca World

Brevetto vaccino anti-Covid in Cina già a febbraio 2020 e autore morto misteriosamente: le accuse

Brevetto vaccino anti-Covid in Cina già a febbraio 2020 e autore morto misteriosamente: le accuse. Il 24 febbraio del 2020, ben prima che fosse dichiarata la pandemia globale, Yusen Zhou, uno scienziato militare cinese, ha depositato il brevetto per un vaccino contro il Covid-19. A sganciare la ‘bomba’ è The Australia, secondo cui lo scienziato ha lavorato per l’Esercito di Liberazione del Popolo (PLA).

Come riporta il quotidiano, Zhou avrebbe «lavorato a stretto contatto» con gli scienziati dell’Istituto di virologia di Wuhan, tra cui Shi Zhengli, il vicedirettore del laboratorio famoso per le sue ricerche sul coronavirus nei pipistrelli. Inoltre, Zhou è morto misteriosamente meno di tre mesi dopo aver depositato il brevetto. Secondo il New York Post la sua morte è stata riportata solo in un rapporto dei media cinesi, nonostante fosse uno degli scienziati più importanti del Paese.

Sempre secondo il giornale, Zhou in passato aveva lavorato a ricerche legate alle istituzioni statunitensi, tra cui l’Università del Minnesota e il New York Blood Center. Nelle ultime settimane, molti dei migliori scienziati del mondo hanno spinto per determinare se il virus fosse trapelato dal laboratorio di Wuhan, una teoria inizialmente respinta da molti nei media e nelle comunità accademiche.

Brevetto vaccino anti-Covid in Cina già a febbraio 2020: sospetti su scienziato di Wuhan

La scorsa settimana il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha ordinato alle agenzie di intelligence di avviare un’indagine per stabilire se il COVID fosse stato creato dall’uomo. Nuove prove hanno costretto a una sobria rivalutazione tra i dubbiosi. In queste spiccano le segnalazioni di tre lavoratori del laboratorio di Wuhan che si sono ammalati gravemente con sintomi simili al COVID nel novembre 2019,

La frustrazione nei confronti della Cina è aumentata questa settimana dopo che Pechino ha dichiarato che non avrebbe partecipato a ulteriori indagini da parte dell’Organizzazione mondiale della sanità. Biden ha rimproverato la Cina e invitato gli alleati a sostenerlo nella sua lotta affinché il Governo di Pechino partecipi ad un’indagine internazionale completa, trasparente, basata su prove e a fornire accesso a tutti i dati e le prove pertinenti.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Belluno, 14enne folgorato da scarica elettrica del congelatore: è grave

È morto Michele Merlo: il cantante di “Amici” non ce l’ha fatta. Si spegne a 28 anni

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com