Home » “Contatto con alieni porterebbe alla fine di tutta la vita sulla terra. Basta cercarli!”
News World

“Contatto con alieni porterebbe alla fine di tutta la vita sulla terra. Basta cercarli!”

“Contatto con alieni porterebbe alla fine di tutta la vita sulla terra. Basta cercarli!”. Negli ultimi mesi sono state molte le segnalazioni con diversi filmati di possibili civiltà che sarebbero venute a contatto con la terra. Notizie che hanno aumentato la curiosità e la convinzione di non essere soli nell’Universo.

Ma ora un gruppo di astronomi lancia l’allarme, gettando acqua sul fuoco sulla voglia dell’umanità di comunicare con gli alieni oltre la nostra galassia. Per gli astronomi un eventuale contatto con gli alieni potrebbe comportare “la fine di tutta la vita sulla terra”, a scriverlo è il fisico e scrittore scientifico Mark Buchanan in un recente editoriale pubblicato sul Washington Post, ripreso in parte dal Daily Mail.

Buchanan inizia il pezzo citando i video di aprile 2020 rilasciati dal Dipartimento della Difesa statunitense, uno dei quali mostra un aereo della Marina che incontra “fenomeni aerei non identificati”, inclusi oggetti che volano e si muovono a velocità e direzioni impossibili da spiegare con le conoscenze che abbiamo.

Solo un anno prima, c’era stato un filmato uscito dal Pentagono che mostrava un oggetto volante non identificato in bilico su San Diego. Immagino che hanno subito fatto pensare che un “incontro ravvicinato del terzo tipo” non è così lontano dall’accadere. Ma secondo il gruppo di astronomi citato nell’editoriale di Buchanan, non dovremmo presumere che gli alieni stiano arrivando in pace.

“È probabile che dovremmo essere tutti grati di non avere ancora alcuna prova dell’esistenza di civiltà aliene. Tentare di comunicare con gli extraterrestri, se esistono, potrebbe essere estremamente pericoloso per noi”, avverte Buchanan.

Contatto con alieni porterebbe alla fine del mondo: l’allarme

D’accordo con questa teoria è Joe Gertz, astronomo di Search for Extraterrestrial Intelligence, secondo cui, “tutti i nostri tentativi di comunicare con gli extraterrestri potrebbero alla fine causare “un grosso pericolo per tutta l’umanità”.

Per Buchanan un eventuale incontro con gli alieni sarebbe uguale allo sbarco di Cristoforo Colombo in Nord America, dove una civiltà più antica divenne vittima dei colonizzatori europei, all’epoca tecnologicamente più avanzati. Data l’età relativamente giovane della nostra galassia, Buchanan pensa che saremmo senza dubbio la civiltà più primitiva di fronte agli abitanti di galassie e pianeti di milioni di anni più vecchi di noi.

Tuttavia, astronomi e scienziati di una diversa scuola di pensiero credono che il contatto con gli extraterrestri potrebbe avvantaggiare l’umanità attraverso l’uso della tecnologia aliena, che potrebbe migliorare la sostenibilità del pianeta. Douglas Vakoch, un astrobiologo americano, ricercatore di intelligence extraterrestre, psicologo e presidente di METI International, è uno di quegli astronomi che non solo crede che sia giusto contattare gli alieni, lo sta già facendo.

Vakoch gestisce un’organizzazione di ricerca no profit che trasmette segnali nello spazio destinati a possibili civiltà extraterrestri. Senza questi tentativi potremmo perderci “una guida che può migliorare la sostenibilità della nostra stessa civiltà”, scrive Vakoch, autore di una dozzina di libri sull’argomento.

Seguici anche su Facebook

Tags
Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com