Home » Costringe la figlia a stare in piedi per 3 giorni in castigo: bimba di 4 anni muore per sfinimento
Cronaca World

Costringe la figlia a stare in piedi per 3 giorni in castigo: bimba di 4 anni muore per sfinimento

Costringe la figlia a stare in piedi per 3 giorni in castigo: bimba di 4 anni muore per sfinimento. Una donna di 31 anni ha costretto sua figlia di quattro anni a stare in piedi per tre giorni di fila per punizione. Ma la piccola non ce l’ha fatta più ed è morta. Quindi ha infilato il suo corpicino in un sacco della spazzatura e l’ha seppellito nel suo cortile. È accaduto a Charlotte, nello Stato americano della Carolina del Nord.

La piccola Majelic ‘Jellie’ Young è stata vista viva l’ultima volta ad agosto o settembre del 2020, ma i suoi resti sono stati scoperti solo il mese scorso dalla polizia nella proprietà di sua madre, Malikah Diane Bennett che, ovviamente, è stata arrestata. Secondo quanto riferito dalla polizia, la bimba è svenuta per la stanchezza e ha battuto la testa cadendo.

Come riporta il Daily Mail, qunado Majelic ha smesso di respirare, sua madre avrebbe infilato il suo corpo in un sacco della spazzatura e l’ha conservato nella sua auto, fino a quando l’odore di decomposizione è diventato insopportabile. A quel punto ha scavato una buca nel suo giardino ed ha seppellito sua figlia.

Il corpo della bambina è rimasto lì fino a quando la polizia  che, allertata da una soffiata, è intervenuta lo scorso 22 maggio per cercare Majelic. La 31enne ora  è stata accusata di omicidio di primo grado, abuso sui minori, lesioni e occultamento di Cadavere.

Costringe la figlia a stare in piedi per 3 giorni in castigo: morta

“Ho lavorato alla omicidi per la maggior parte degli ultimi 10 anni e posso dire questo caso è profondamente inquietante”, ha detto il tenente del dipartimento di polizia di Charlotte-Mecklenburg Bryan Crum durante una conferenza stampa il mese scorso. Pochi giorni dopo, la polizia ha effettuato un secondo arresto, accusando la nonna di Majelic, Tammy Moffett, 53 anni, di aver nascosto una morte e un accessorio dopo il fatto.

Stando a quanto si apprende, l’informatore ha riferito alla polizia che la bambina di quattro anni non si vedeva più dall’agosto del 2020. Inoltre, la mamma aveva ammesso che Majelic era morta, ma che lei non lo ha denunciato perché la bambina riportava ferite sul corpo e lei aveva paura di finire nei guai.

Durante l’interrogatorio la donna, già denunciata in passato per maltrattamenti dei suoi figli, avrebbe detto di aver lasciato Majelic con un altro parente ad agosto 2020 e da allora non l’aveva più vista. Mentre la sorellina maggiore avrebbe rivelato quell’orribile punizione a cui era stata sottoposta la piccola prima di morire.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Fratellini uccisi ad Ardea, gli agghiaccianti risultati dell’autopsia

Juventus in Champions, la Uefa blocca l’entusiasmo: “Lettera è solo atto formale per tutti”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com