Home » Zion morto dopo vaccino AZ: il musicista colpito da emorragia cerebrale
Cronaca

Zion morto dopo vaccino AZ: il musicista colpito da emorragia cerebrale

Zion morto dopo vaccino AZ: il musicista colpito da emorragia cerebrale. Il musicista rock di 48 anni è morto per un’emorragia cerebrale due settimane dopo aver ricevuto il vaccino AstraZeneca a causa di rare complicazioni. Il cantante, morto a Newcastle, in Inghilterra, lo scorso 19 maggio, una settimana prima aveva accusato forti mal di testa.

Sulla sua morte è stata avviata un’inchiesta, ma un certificato di morte preliminare cita una lesione cerebrale irreversibile causata da un’emorragia, a sua volta causata da “complicazioni di un vaccino contro il virus Covid-19”. La sua fidanzata, Vikki Spit, 38 anni, che aveva trascorso solo una notte separata da lui in 21 anni, ha detto che la sua vita è stata “frantumata in un milione di pezzi”.

La coppia si era incontrata in un rock club di Londra ed era stata in tournée per molti anni come band glam punk Spit Like This prima di stabilirsi in una tranquilla vita rurale ad Alston, vicino al confine tra Northumberland e Cumbria, nel 2014. Come riporta il Daily Mail, due giorni dopo l’inizio del lancinante mal di testa, Zion aveva chiamato un’ambulanza ma un paramedico aveva escluso complicazioni legate al vaccino visto che era passato “troppo tempo”.

Zion morto dopo vaccino AZ: l’appello della moglie

Le condizioni di Zion sono peggiorate ed è morto in ospedale il 19 maggio. La moglie “completamente affranta” per la perdita, si dichiara ancora “pro-vaccino”, ma chiede al governo di istruire meglio il personale medico sugli effetti collaterali. Ha anche chiesto ai ministri di rielaborare lo schema di pagamento dei danni da vaccino dopo aver appreso che non riceverà un risarcimento a meno che non possa dimostrare che Zion era “disabile al 60%” prima di morire.

Le autorità sanitarie britanniche hanno raccomandato a tutti gli under 40 di farsi inoculare un’alternativa al vaccino di AstraZeneca a causa dei timori di coaguli di sangue. Più di 330 casi di un raro disturbo della coagulazione sono stati individuati tra i 24,2 milioni di destinatari del vaccino, ovvero circa uno su 75.000 persone. Cinquantotto pazienti sono morti.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Giuliana Danzè picchiata dal compagno: volto tumefatto dalle botte

Padova, camion contro minicar: donna stritolata tra le lamiere

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com