Home » Scarlett Johansson fa causa alla Disney per una cifra monstre: il motivo
Cinema Spettacolo

Scarlett Johansson fa causa alla Disney per una cifra monstre: il motivo

Scarlett Johansson fa causa alla Disney per una cifra monstre: il motivo. Scarlett Johansson fa causa alla Disney. La star di Black Widow, contesta alla casa di produzione l’uscita del film “Black Widow” in contemporanea nelle sale e sulla piattaforma di streming Disney+. Una mossa che, secondo l’attrice, le avrebbe fatto perdere più di 50 milioni di dollari, perché il suo stipendio era basato sulle performance al botteghino.

Scarlett Johansson ha presentato la denuncia ieri, giovedì 29 luglio, alla Corte Superiore di Los Angeles, sostenendo che le era stato garantito che Black Widow sarebbe uscito in esclusiva. «La Disney ha intenzionalmente indotto la Marvel a violare l’accordo, senza giustificazione, al fine di impedire alla signora Johansson di realizzare il pieno beneficio del suo accordo con la Marvel», spiegano i suoi avvocati nel ricorso.

Si stima che Johansson abbia guadagnato circa 15 milioni di dollari di anticipo per “Black Widow”, ma nella causa sostiene che la versione in streaming ha tagliato i suoi redditizi bonus. Solo nel weekend di apertura, “Black Widow” ha incassato 60 milioni di dollari sulla piattaforma di streaming Disney+.  Il film, con Johansson nei panni della superspia in tuta da gatto, è online per gli abbonati Disney+ a un costo aggiuntivo di 29,99 dollari in contemporanea all’uscita al cinema.

Il film ha stabilito un record di incassi: 218 milioni di dollari dal lancio fino all’inizio di questo mese, compreso quanto fatturato con lo streaming. Tuttavia, le prestazioni al botteghino del film sono diminuite drasticamente dopo il fine settimana di apertura, portando alcuni analisti a chiedersi se la versione in streaming di Disney+ stesse rubando spazio alla vendita dei biglietti.

Scarlett Johansson fa causa alla Disney

Black Widow ha visto gli incassi al botteghino crollare del 67% dopo il fine settimana di apertura e le vendite dei biglietti attualmente ammontano a 319 milioni di dollari a livello globale. Come scrivono gli avvocati della Johnsson nel ricorso, le azioni della Disney sono aumentate dopo che la società ha rivelato le impressionanti vendite in streaming di Black Widow su Disney+.

La causa di Johansson afferma che la Disney voleva indirizzare il pubblico verso Disney+, «dove poteva mantenere i ricavi per sé e contemporaneamente far crescere la base di abbonati Disney+, un modo comprovato per aumentare il prezzo delle azioni Disney».

«In secondo luogo, la Disney voleva svalutare sostanzialmente l’accordo della signora Johansson e quindi arricchirsi». Secondo la denuncia, gli agenti della Johansson hanno cercato di rinegoziare il suo contratto dopo aver appreso della strategia di doppia uscita per Black Widow, ma Disney e Marvel non hanno risposto.

La causa afferma che Johansson temeva un’uscita in streaming già nel 2019 e che i dirigenti della Marvel le avevano assicurato che il film sarebbe stato distribuito in un modello teatrale tradizionale.

«Comprendiamo che se il piano dovesse cambiare, dovremmo discuterne con voi e arrivare a un’intesa poiché l’accordo si basa su una serie di (molto grandi) bonus al botteghino», ha detto Dave Galluzzi, capo consigliere della Marvel, agli agenti di Johansson in un Email di maggio 2019 inclusa nella causa.

Seguici anche su Facebook

Leggi anche:
È morto Johnny Ventura, addio alla leggenda del merengue

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com