Home » Autostrade risarcisce pedaggio in caso di ritardo: ecco quando chiedere il rimborso
Economia Italia News

Autostrade risarcisce pedaggio in caso di ritardo: ecco quando chiedere il rimborso

Autostrade risarcisce pedaggio in caso di ritardo: ecco quando chiedere il rimborso. In caso di code causate dalla presenza di un cantiere, Autostrade risarcirà il pedaggio agli automobilisti. Ad annunciarlo è l’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia Roberto Tomasi. Sono infatti diversi i cantieri che potrebbero causare ritardi e problemi. Questo a causa di un ammodernamento complessivo delle rete autostradale da parte del concessionario Aspi.

Per «compensare» i disagi causati agli utenti, Autostrade ha studiato un meccanismo di indennizzo, che sta sottoponendo alla valutazione del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili e all’Antitrust. Il diritto al rimborso scatta quando si verifica un allungamento significativo dei tempi di percorrenza del proprio viaggio in autostrada. Ovviamente deve essere imputabile a un cantiere.

Si può trattare per esempio del restringimento della carreggiata o di una corsia di viabilità in meno. Mentre non sono «validi» i cantieri fuori traffico, come quelli di allargamento che in genere non causano code. La misurazione del ritardo avviene in base ai tempi di viaggio medi (100 km per le auto e 70 per i mezzi pesanti).

Autostrade risarcisce pedaggio in caso di ritardo: la novità

Come riporta ‘Il Corriere della Sera’, il ritardo deve essere significativo. Se il viaggio dura in media quattro ore e il disagio è di 20 minuti, il rimborso non scatta. Se invece il tempo di viaggio è di 20 minuti (è questo il caso dei pendolari, che sono gli utenti più frequenti), allora il diritto scatta con un ritardo di 15 minuti, soglia minima che dà diritto al rimborso del pedaggio. Il rimborso è integrale e risarcisce dell’intero pedaggio.

Per poter verificare il viaggio dell’utente, il modo più facile è che l’automobilista abbia il Telepass. Chi paga con carte o contanti, l’utente dovrà inviare lo scontrino. Attenzione però,  lo scontrino va fotografato con la App “Free to X” dedicata allo sviluppo di servizi avanzati per la mobilità. Sarà la App a notificare il diritto al rimborso che arriverà sull’Iban.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Tragedia a Gallipoli, auto investe due turisti in bici: 21enne morto, ferito l’amico

Precipita dal quinto piano per sfuggire ai carabinieri: turista morto all’hotel Bibione Palace

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com