Home » Maria Giovanna Elmi: “Nicoletta Orsomando? Aveva soprattutto una qualità. È nel mio cuore”
Televisione

Maria Giovanna Elmi: “Nicoletta Orsomando? Aveva soprattutto una qualità. È nel mio cuore”

Maria Giovanna Elmi: “Nicoletta Orsomando? Aveva soprattutto una qualità. È nel mio cuore”. L’ex annunciatrice della Rai racconta la collega scomparsa lo scorso sabato in una intervista a  ‘Il Corriere della Sera’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

Che ricordo ha di Nicoletta Orsomando?
“Ho lavorato con Nicoletta per vent’anni, praticamente per tutta la mia carriera. È nel mio cuore e lo sarà per sempre”.

Quando l’ha incontrata per la prima volta?
“La prima volta che l’ho vista, quando sono arrivata in Rai (ero entrata da poco, nel 1974, ma Nicoletta c’era già dagli anni Cinquanta), per me è stato come incontrare un mito. La vedevo là e mi dicevo: «Oddio, le darò del lei». Ero emozionata perché per me era «la» televisione”.

Che insegnamento le ha lasciato?
“Era come la nostra capa, diciamo. Cercava sempre di essere molto precisa e pretendeva la precisione anche da parte nostra. In Rai a quei tempi erano molto severi, non potevi tardare. Noi, anche se facevamo tremila programmi, eravamo dipendenti, dovevamo timbrare il cartellino. Per noi lei era l’esempio della persona educata e corretta. Ce lo dicevano anche in Rai: entravamo nelle case di tutti e dovevamo essere il loro biglietto da visita”.

Maria Giovanna Elmi: “Nicoletta Orsomando aveva soprattutto una qualità”

Com’era al di fuori dello studio?
“Era una persona che faceva il pranzo per tutte. Quando abbiamo finito di fare questo lavoro noi Signorine Buonasera ci siamo ritrovate in diverse occasioni, nel ristorante sotto casa di Nicoletta, o proprio a casa sua, o a casa di Rosanna Vaudetti”.

Tra voi annunciatrici si è creato un forte legame
“Abbiamo lavorato tante ore insieme, come si fa a non sentirci, a non ricordare, a non ritrovarci. Adesso sto ricevendo molte telefonate perché Nicoletta era nel cuore di tutti, a vederla sempre così pimpante, forte, sembra impossibile che se ne sia andata. Come succede sempre quando perdiamo una persona cara”.

Andrà al funerale?
“Stavo guardando i voli perché vorrei essere presente, purtroppo ce n’è solo uno alle sei e mezza del mattino. Farò di tutto per esserci e se non ci riuscirò ci sarò con il cuore”.

Seguici anche su Facebook

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com