Home » Arriva il contraccettivo scalda testicoli: “Genitali a mollo per 15 minuti prima del rapporto”
Curiosità Tecnologia

Arriva il contraccettivo scalda testicoli: “Genitali a mollo per 15 minuti prima del rapporto”

Arriva il contraccettivo scalda testicoli: “Genitali a mollo per 15 minuti prima del rapporto”. Ideato un nuovo contraccettivo maschile che elimina lo sperma. Si tratta di un nuovo dispositivo, simile a una piccola vasca da bagno, che riscaldando i testicoli riduce la mobilità degli spermatozoi.

COSO, questo il nome del dispositivo, è stato finora sperimentato solo sugli animali, ma presto dovrebbe essere testato anche sugli umani. A idearlo è la designer tedesca Rebecca Weiss, secondo cui questo dispositivo rivoluzionerà la contraccezione.

«Il contraccettivo viene riempito di acqua e riscaldato automaticamente alla temperatura stabilita. Il trattamento si svolge in posizione seduta con le gambe divaricate. Siccome la temperatura è leggermente al di sopra di quella corporea, la sensazione sarà quella di un bagno caldo».

«I testicoli vengono inseriti al suo interno e sottoposti ad ecografia per alcuni minuti. Gli ultrasuoni generano un calore profondo nel tessuto testicolare. Questo uso mirato del calore altera la mobilità degli spermatozoi, che così non riescono a fecondare l’ovulo femminile. Inoltre, per un certo periodo si sopprime così la formazione di nuovo sperma. Viene creata quindi un’efficacia contraccettiva affidabile».

Coso, contraccettivo scalda testicoli: la novità

Prima di utilizzarlo, il dispositivo viene configurato da un medico per adattarsi alla forma e alle dimensioni del testicolo del paziente. Una volta operativo, può essere utilizzato a casa, e i trattamenti, di quindici minuti l’uno, vanno eseguito due volte a due giorni di distanza. Dopo due settimane, il contraccettivo è efficace e la protezione dura per due mesi.

Attraverso un’app, poi, si può tenere traccia dei trattamenti e ricevere una notifica quando è il momento di ripeterli. La fertilità dovrebbe tornare normale dopo sei mesi dalla fine dei trattamenti. La sua efficacia non è nota, ma per essere considerata affidabile dovrà arrivare almeno al 99%.

La ricerca correlata al dispositivo ha mostrato che quando i testicoli sono esposti a temperature elevate il numero di spermatozoi può temporaneamente diminuire. Adesso la ricerca dovrà studiarne l’efficacia sugli esseri umani.

Seguici anche su Facebook

Leggi anche:
Condivide il marito con madre e sorella: “Così siamo tutti felici” – VIDEO

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com