Home » Aereo scarica rifiuti umani e colpisce un uomo: ricoperto di escrementi nel suo giardino
Curiosità

Aereo scarica rifiuti umani e colpisce un uomo: ricoperto di escrementi nel suo giardino

Aereo scarica rifiuti umani e colpisce un uomo: ricoperto di escrementi nel suo giardino. I fatti risalgono allo scorso luglio ma solo ora la notizia è venuta fuori. L’episodio è accaduto a Windsor, una città sul fiume Tamigi, nel Sudest dell’Inghilterra. Qui un uomo è stato ricoperto da escrementi umani caduti dal cielo, letteralmente.

Un aereo ha scaricato il cosiddetto ghiaccio blu mentre era in volo ma i rifiuti erano allo stato liquido e sono finiti sull’uomo e sul suo giardino. Il ghiaccio blu e il contenuto dei bagni degli aerei, ovvero liquami immagazzinanoti in appositi serbatoi, che normalmente vengono smaltiti una volta che l’aereo è atterrato. In alcuni casi molto rari, però, possono verificarsi perdite di liquami che comunque dovrebbero essere congelati vista l’altezza da cui cadono.

Della vicenda se ne è parlato al forum dell’aviazione del Royal Borough Of Windsor & Maidenhead. Qui la consigliera Karen Davies si è detta “inorridita” dall’incidente poiché la perdita è avvenuta in una zona abitata di Windsor e ha “coperto” non solo l’uomo, ma anche il suo “intero giardino” e gli “ombrelli”.

Secondo quanto riportato dal Daily Mail, che cita un esperto, si tratta “una possibilità su un miliardo”. E comunque potrebbe essere dovuto al surriscaldamento del clima. L’assessore di Clewer East è stato contattato da un elettore in merito al ‘terribile’ episodio.

Aereo scarica rifiuti umani e colpisce un uomo

“So che ogni anno accadono un certo numero di incidenti con liquami congelati provenienti dagli aerei. Ma questo non era congelato ed è schizzato su tutto il suo giardino. L’uomo in quel momento era fuori, quindi un’esperienza davvero orribile. Speriamo che non accada mai più a nessuno dei nostri residenti”, ha detto East.

Secondo Geoff Paxton, consigliere parrocchiale di Whitfield che lavora negli aeroporti da 40 anni, l’incidente è “molto raro” e non si vedevano da molto tempo “problemi con il ghiaccio blu, ma era perché quei bagni perdevano”, ha detto sottolineando che i bagni degli aerei moderni sono molto più sicuri.

“Tuttavia, se gli aerei fossero al di sotto dei 6.000 piedi, come accade durante l’atterraggio e il decollo, la pressione dell’aria sarebbe inferiore. Quindi potrebbe benissimo essere che qualcosa sia uscito dallo sfiato a bassa quota”, ha concluso l’esperto.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
“Miracolo” in Texas, aereo si schianta ma si salvano tutti: “Dio vegliava su di loro”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com