Home » Ilaria D’Amico: “Metoo? Mi sono trovata in una situazione particolare. Buffon dice stupidaggini. Tifo Lazio”
Gossip

Ilaria D’Amico: “Metoo? Mi sono trovata in una situazione particolare. Buffon dice stupidaggini. Tifo Lazio”

Ilaria D’Amico: “Metoo? Mi sono trovata in una situazione particolare. Buffon dice stupidaggini. Tifo Lazio”. La giornalista è intervenuta ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format “I lunatici”, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta dal lunedì al venerdì notte da mezzanotte alle sei e tra l’una e le due e trenta circa in onda anche su Rai 2.

“Se da giovanissima ho mai incontrato qualcuno che ha provato a farmi proposte di un certo tipo? Una volta mi sono ritrovata in una situazione molto imbarazzante. Già lavoravo, erano i primi anni. Mi chiamò nella sua stanza il direttore e lo trovai con della musica romantica in stanza, poi iniziammo a parlare e lui iniziò a farmi dei massaggi sul collo”, rivela a ‘I Lunatici’.

Ilaria D’Amico e le avance del direttore
“Era un segnale inequivocabile. Era il direttore di un luogo in cui lavoravo, ma ne sono uscita, ho bloccato la situazione e ne sono uscita. Il #metoo è stato fondamentale per dare strumenti a tutte le giovani ragazze e per spaventare chi trovandosi in certi posti di potere per buonsenso, civiltà e dignità dovrebbe evitare certi comportamenti e invece non lo fa. Io quella volta sono riuscita ad uscirne in modo diplomatico. E poi i rapporti sono continuati in maniera civile. Però è una sensazione molto molto spiacevole, che non dimentico. Mia madre mi ha sempre insegnato a farmi rispettare, rispettando prima di tutto me stessa”, ha aggiunto.

Ilaria D’Amico: “Metoo? Mi sono trovata in una situazione imbarazzante”

Ilaria D’Amico è poi tornata a parlare di Gigi Buffon, con il quale fa coppia fissa dal 2014. “Sono consapevole che mi dice delle stupidaggini ogni anno. Arriva a un certo punto e mi dice che smetterà, mi promette che ci faremo una estate incredibile, che faremo un viaggio alla scoperta dell’Italia che si conosce di meno. Ogni volta poi arriviamo a maggio che ha già preso altre decisioni. Lui è una fucina di talento e motivazioni, è un trascinatore vero, di se stesso e dei suoi compagni. È un generoso, si sporca le mani nello spogliatoio, ha una parte umana meravigliosa”, ha detto ancora.

Ilaria D’Amico ha inoltre rivelato il motivo per cui tifa Lazio: “Più lavori nello sport, meno sei tifoso puro. Però diventai della Lazio perché era più originale e difficile. Negli anni ’80 la Roma era fortissima e la Lazio arrancava, tifare Lazio era più romantico”.

Seguici anche su Facebook

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com