Home » Margherita Buy, la figlia Caterina De Angelis: “Diversa da mia madre. E non ho ascoltato il suo consiglio”
Gossip

Margherita Buy, la figlia Caterina De Angelis: “Diversa da mia madre. E non ho ascoltato il suo consiglio”

Margherita Buy, la figlia Caterina De Angelis: “Diversa da mia madre. E non ho ascoltato il suo consiglio”. Caterina De Angelis si racconta, la figlia dell’attrice Margherita Buy, ha scelto lo stesso mestiere della madre. Ne parla in una intervista a ‘Il Corriere della Sera’ della quale vi proponiamo alcuni passaggi.

[…] Cosa studia a Londra?
«Storia del cinema all’università, ma è applicata, metodo anglosassone. Mi ero iscritta perché terrorizzata di ammettere ciò che volevo fare, l’attrice, non avevo il coraggio di dirlo a mia madre. Lei mi disse: fai quello che vuoi ma, ti prego, non l’attrice».

Perché?
«Diceva che è un mestiere che ti dà tanta felicità ma ti può far sentire inadeguata, dimenticata, è psicologicamente pesante. Dopo la mia prima esperienza, un cortometraggio per Maria Sole Tognazzi, ho cominciato a lanciare segnali».

E il provino per Verdone…
«L’ho tenuto nascosto. Non ho detto niente a nessuno. Carlo? Ci conosciamo, in realtà no, lui si ricordava di me quando ero bambina: ero silenziosa, non parlavo, ero terrorizzata. Lui ha capito chi ero al secondo provino, da Capalbio, su Skype. Sei la figlia di Margherita, che ci fai qui…».

Margherita Buy, la figlia Caterina De Angelis: “Diversa da mia madre”

[…] Si sente più attrice comica o drammatica?
«Sono solare e esuberante come mio padre, anche se il drammatico forse mi rispecchia di più. A scuola recitai un monologo tosto, mi piaceva quella negatività, piansi per l’ansia. Se l’ho presa da mamma? Sì, ma non esageriamo, non come lei».

Il confronto con sua madre la spaventa?
«Siamo completamente diverse. La cosa più bella che mi ha insegnato è che è un lavoro come un altro. Può essere difficile pensarlo, ma è ciò che mi ha trasmesso, non saprei vederla in altro modo».

È una genitrice presente?
«Sì e no, a scuola non si disperava se non ero la prima della classe, ma era severa sulla disciplina, l’altruismo, prima gli altri… Non ho mai pensato di usare il suo cognome al cinema, sarebbe terribile. Comunque, che lei recitasse l’ho scoperto tardi. Da piccola sui suoi set mi attiravano la truccatrice, la parrucchiera. E non ho visto molti suoi film. Anche di mio papà so poco».

Renato De Angelis, celebre medico.
«È chirurgo, ha due o tre specializzazioni, so che opera dal collo a sotto la pancia».

[…] Lei è altissima.
«Sono 1 e 80, alla Festa del cinema avevo i tacchi e Verdone mi diceva che ero una giocatrice di pallacanestro».

La sua attrice preferita?
«Julia Roberts».

Un film con sua madre?
«Aiuto, non lo so. Però sempre meno ha il ruolo della mamma che rompe».

Seguici anche su Facebook

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com