Home » Parolacce e battute a scuola o alle feste: arriva il dispositivo che le rileva e fa scattare l’allarme
Curiosità Tecnologia

Parolacce e battute a scuola o alle feste: arriva il dispositivo che le rileva e fa scattare l’allarme

Parolacce e battute a scuola o alle feste: arriva il dispositivo che le rileva e fa scattare l’allarme. Un dispositivo di “avviso” per aule scolastiche e feste emette un allarme quando rileva un linguaggio offensivo o barzellette. Il congegno è stato presentato alla Dubai Design Week la settimana scorsa.

Il ‘Themis’ emette un segnale acustico quando rileva un discorso offensivo. Ha le dimensioni di una lampada e il suo utilizzo è destinato a “moderare” il dibattito nelle aule e nelle università e “segnalare il politicamente scorretto”. Questo piccolo dispositivo potrebbe anche essere usato per controllare il linguaggio durante cene e riunioni di famiglia. L’obiettivo degli sviluppatori hanno affermato che spera che Themis incoraggi l'”autocritica”.

Parolacce e battute a scuola o alle feste: arriva il dispositivo che fa scattare l’allarme

“Attraverso l’uso del riconoscimento vocale e dei sensori sonori siamo stati in grado di programmare Themis per rilevare termini offensivi – insulti razziali, battute offensive – attraverso il microfono. Gli allarmi estremamente fastidiosi durano circa due minuti, dopodiché Themis si spegne, consentendo una discussione aperta e comprensiva tra le persone sulla possibile causa scatenante e sulle potenziali ragioni alla base dell’attivazione”, ha detto Zinah Issa, che ha presentato il dispositivo a Dubai, al The Telegraph.

Come riporta il Daily Mail, il congegno prende il nome da Themis, la dea greca della giustizia e dell’ordine sociale. Il dispositivo è attualmente in fase di sperimentazione nelle aule scolastiche e nelle università in vista di un lancio più ampio a breve. Il design è stato presentato al Global Grad Show, dove studenti provenienti da tutto il Medio Oriente e dal Nord Africa sono stati invitati a condividere il loro lavoro.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Scambia il gatto della moglie con uno identico, la confessione dopo 6 anni: “Era aggressivo e non usava la lettiera”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com