Home » Nove persone impiccate sul ponte e una in autostrada: orrore in Messico
Cronaca World

Nove persone impiccate sul ponte e una in autostrada: orrore in Messico

Nove persone impiccate sul ponte e una in autostrada: orrore in Messico. Il macabro ritrovamento è avvenuto lo scorso giovedì, 18 novembre, nel comune di Zacatecas di Cuauhtémoc, in Messico. I cittadini hanno trovato nove corpi appesi a un ponte e un decimo lasciato nelle vicinanze sulla corsia di un’autostrada.

La raccapricciante scoperta è stata fatta intorno alle 6 del mattino, ora locale, prima che la polizia fosse contattata, secondo quanto riportato dalla TV messicana Azteca Noticias. I corpi sono stati rimossi dal cavalcavia intorno alle 10. Un funzionario locale, secondo quanto riferisce Reuters, ha attribuito le uccisioni a una disputa tra bande criminali che operano nella zona. Era in corso “un’intensa indagine”, ha affermato il governo locale.

Fino a giovedì pomeriggio non sono stati effettuati arresti. La maggior parte delle vittime sono state identificate come residenti di Cuauhtémoc, secondo quanto riportato da TV Azteca Noticias. Si tratta dei membri della famiglia coinvolta nell’ultimo capitolo della guerra tra organizzazioni criminali messicane hanno invitato il governo a fornire ulteriore sicurezza in città.

Messico, nove persone impiccate sul ponte e una in autostrada

“Pagano per i peccati degli altri, non è giusto che ci facciano questo perché pagano per i peccatori”. “Fa persino paura, è spaventoso uscire di notte”, dicono i residenti della piccola città con una popolazione di 6.660 abitanti. ”Devi andare a dormire presto e ogni notte c’è rumore, moto, urla, cose del genere”, raccontano.

Le raccapriccianti scoperte di giovedì arrivano dopo che le autorità hanno scoperto anche tre corpi appesi a un ponte nella città di Fresnillo, a 110 miglia da Cuauhtémoc. La violenza delle bande in alcune parti del Messico si è intensificata di recente, anche nelle famose zone turistiche dello stato di Quintana Roo.

Il presidente Andres Manuel Lopez Obrador ha dichiarato che le truppe della Guardia Nazionale si dispiegheranno permanentemente a Cancún e nell’area circostante. La decisione arriva a seguito di un’escalation di violenza, tra cui la morte di due turisti nella località di Tulum, finiti per sbaglio nel fuoco incrociato tra bande.

Allo scorso settembre, a registro c’erano 21.495 persone morte per violenze legate alle organizzazioni criminali, una media di quasi 2.400 al mese, secondo il governo.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Scoperto il primo caso di Covid al mondo: è un venditore di animali di Wuhan

Tragico incidente a Nonantola, auto contro scooter: morti entrambi i conducenti

Austria, scatta l’obbligo vaccinale: l’annuncio

Esplosione a Cancello Scalo, crolla palazzina: due anziani sotto le maceri

Tags
Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com