Home » Amadeus: “Quote rosa? Rispetto ma non sono d’accordo per un motivo. Marcuzzi? Non posso confermare né smentire”
Spettacolo

Amadeus: “Quote rosa? Rispetto ma non sono d’accordo per un motivo. Marcuzzi? Non posso confermare né smentire”

Amadeus: “Quote rosa? Rispetto ma non sono d’accordo per un motivo. Marcuzzi? Non posso confermare né smentire”. Il conduttore ha risposto alla proposta del Ceo di Fimi, Enzo Mazza, di includere nel cast dei cantanti di Sanremo il 50% di donne. Lo ha fatto attraverso una intervista a Luca De Gennaro, curatore artistico della Milano Music Week.

Sulle quote rosa. “Con grande rispetto, io non sono d’accordo. Non ho mai scelto una canzone in base al sesso dell’artista. Sarebbe un grave errore. Io scelgo la canzone in base alla bellezza della canzone. Poi certo dipende dal numero dei brani che viene presentato. Se tra i giovani, di 800 candidature ci sono 200 o 300 donne non è colpa mia. Poi tra queste 300 ci sono sempre artiste che hanno dei brani buoni, presenze importanti.

E nel cast di Sanremo Giovani ci sono perché hanno dei brani forti, non ci sono perché io devo dare delle quote alle donne. Anzi lo trovo addirittura offensivo nei loro confronti dover dire: ho 10 posti a disposizione, 5 devono essere donne e 5 uomini. Perché si può arrivare a mettere i 5 uomini o le 5 donne per poter arrivare al raggiungimento della quota e non perché lo meritano.

La musica è arte e l’arte non può avere quote: ti devi far guidare dalle emozioni, dal percorso, dalla storia, da una vera onestà. Detto questo ci sono donne fantastiche con canzoni bellissime in ogni edizione del festival che hanno dato del filo da torcere agli uomini.

Questa è la cosa più importante. Non creare una preselezione. L’industria musicale potrebbe cominciare dal suo interno. Tranne Caterina Caselli per la Sugar, i vertici delle grandi etichette sono tutti uomini. E anche delle associazioni musicali”.

Amadeus: “Quote rosa? Rispetto ma non sono d’accordo”

Su Fiorello. “Lo conosco da 35 anni e, qualsiasi cosa lui faccia, lo so una settimana prima. Mai molto prima. Con Fiorello ho fatto due festival che sono una gioia, perché lui è un fratello. Io mio auguro decida di esserci anche nel terzo. Lui adesso sta facendo teatro, lo deciderà lui come ha fatto negli altri due festival. In qualsiasi momento per lui le porte sono spalancate”.

Sull’indiscrezione del settimanale ‘Chi’ che vede Alessia Marcuzzi al suo fianco. “Non posso confermare né smentire. Sanremo è così, te ne rendi conto solo facendolo. Ci sono rumors che sorprendono anche me. Ci sono notizie incredibili, liste dove magari due-tre nomi sono giusti e il resto sbagliati. Ma è giusto che sia così. Sanremo è questo. Bisogna accettarlo. Magari tra i tanti rumors ti vengono in mente nomi che non avevi ipotizzato”.

Seguici anche su Facebook

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com