Home » Città più cara al mondo, cambiano le gerarchie dopo la pandemia: la classifica
Economia World

Città più cara al mondo, cambiano le gerarchie dopo la pandemia: la classifica

Città più cara al mondo, cambiano le gerarchie dopo la pandemia: la classifica. Tel Aviv ha superato Parigi, Hong Kong, Zurigo e Singapore diventando la città più cara al mondo in cui vivere, secondo un nuovo sondaggio. La città israeliana ha scalato cinque posizioni conquistando per la prima volta il primo posto nella classifica stilata dall’autorevole rivista Economist Intelligence Unit (EIU).

L’indice del costo della vita mondiale viene compilato confrontando i prezzi di beni e servizi, in dollari americani, in 173 città. Tel Aviv ha scalato la classifica in parte a causa della forza della valuta nazionale, lo shekel, nei confronti del dollaro, nonché di un enorme aumento dell’inflazione che ha fatto salire i prezzi dei trasporti e dei generi alimentari.

Parigi e Singapore figurano al secondo posto, seguite da Zurigo e Hong Kong. Mentre New York è sesta e Ginevra settima. A completare la top 10 troviamo Copenhagen all’ottavo posto, Los Angeles al nono e Osaka, in Giappone, al decimo.

L’anno scorso, il sondaggio vedeva Parigi, Zurigo e Hong Kong guidare questa particolare classifica, ma il Covid ha cambiato le gerarchie. Così, in cima alla classifica generale, Tel Aviv è stata nominata la seconda città più costosa al mondo per alcol e trasporti, quinta per la cura della persona e sesta per il tempo libero.

Città più cara al mondo, cambiano le gerarchie dopo la pandemia

La città israeliana si è classificata al terzo posto in ognuna delle 10 principali categorie di spesa. Alla classifica di quest’anno si aggiungono 40 nuove città, tra cui Edimburgo, che è stata la new entry più alta al 27° posto, mentre anche San Diego e Stoccarda sono entrate nella top 50. La prima italiana è Roma, ma il capoluogo laziale è sceso di 16 posizioni arrivando al 48° posto. Questo grazie a un calo del costo di generi alimentari e abbigliamento.

Mentre Teheran è stata la più grande scalatrice, salita di 50 posizioni fino al 29° posto dopo le sanzioni statunitensi imposte. Damasco è stata classificata come la città più economica al mondo in cui vivere.

I dati di quest’anno sono stati raccolti in agosto e settembre quando i prezzi di beni e servizi sono aumentati e mostrando un trend in risalita del 3,5% in termini di valuta locale, con il tasso di inflazione più veloce registrato negli ultimi cinque anni.

“Le restrizioni sociali dovute alla pandemia di coronavirus hanno interrotto la fornitura di beni, portando a carenze e prezzi più alti. Possiamo vedere chiaramente l’impatto nell’indice di quest’anno, con l’aumento dei prezzi della benzina particolarmente marcato”, ha detto, mentre le banche centrali dovrebbero aumentare i tassi di interesse con cautela, riducendo l’inflazione”, ha detto Upasana Dutt, responsabile del costo della vita mondiale presso l’EIU. Di seguito la classifica.

1. Tel Aviv

2. = Parigi

2. = Singapore

4. Zurigo

5. Hong Kong

6. New York

7. Ginevra

8. Copenhagen

9. Los Angeles

10. Osaka.

Seguici anche su Facebook

Leggi anche:
Boom Inflazione, a novembre prezzi di beni e consumi mai così alti dal 2008: i numeri

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com