Home » Azienda hi-tech cerca immagine e voce in vendita: 180mila euro per chi vende volto e sembianze
Curiosità Tecnologia

Azienda hi-tech cerca immagine e voce in vendita: 180mila euro per chi vende volto e sembianze

Azienda hi-tech cerca immagine e voce in vendita: 180mila euro per chi vende volto e sembianze. La cessione dei diritti di immagine solitamente è riservata a vip del mondo dello Sport e dello spettacolo. Ma la Promobot, un’azienda russa hi-tech, è andata ben oltre chiedendo a comuni cittadini di vendere la propria immagine e la propria voce per poter realizzare robot dalle sembianze umane.

Non a tutti però. La Promobot offre infatti un compenso di 180.000 euro ai candidati selezionati per dare immagine e voce ai loro nuovi robot. Le persone che partecipano devono rinunciare ai propri diritti, oltre a farsi riprendere e registrare per più di 100 ore, in modo da dare vita al possibile automa con la massima fedeltà.

Quali sono i requisiti per vincere i 180.000 euro? L’azienda russa precisa di essere alla ricerca di persone over 25 con un volto amichevole. I diritti di immagine assegnati saranno per sempre e non per un periodo di tempo specificato, quindi bisogna essere convinti della decisione.

Azienda hi-tech cerca immagine e voce in vendita: l’offerta

Promobot assegnerà i suoi nuovi robot ad hotel e centri commerciali, così come in altri luoghi con un grande afflusso di pubblico. La società, tuttavia, non ha ancora messo in punto il contratto, quindi gli scopi esatti non sono ancora definiti.

Lo scorso marzo l’azienda ha esposto un robot con il volto di Arnold Schwarzenegger al Consumer Electronics Show. L’immagine dell’attore ricordava chiaramente quella del film ‘Terminator’ e per questo ha fatto causa a Promobot. In questa occasione, l’azienda non vuole più problemi legali.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Monza, furbetti del reddito di cittadinanza scoperti: tra loro anche impiegato Inps e la moglie

Incidente a Mestrino, auto perde il controllo e finisce in un canale: ferito il conducente

Genova, assessore comunale picchiata da 2 ragazzi in treno: aveva chiesto di indossare la mascherina

Sassuolo, corsi no vax nelle scuole: bufera sull’assessore leghista che stanzia fondi “contro il pensiero unico”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com