Home » Tenta di accarezzare pitbull in gabbia: Bimbo di 4 anni finisce senza braccio in ospedale
Cronaca World

Tenta di accarezzare pitbull in gabbia: Bimbo di 4 anni finisce senza braccio in ospedale

Tenta di accarezzare pitbull in gabbia: Bimbo di 4 anni finisce senza braccio in ospedale. La tragedia si è consumata lo scorso venerdì, 10 dicembre, a Tecumseh, nello Stato americano dell’Oklahoma. Qui un bimbo di 4 anni ha infilato la mano nel recinto per accarezzare uno dei pitbull di proprietà di sua nonna, allevatrice di cani, ma è stato morso pesantemente fino a perdere il braccio.

Il braccio del picco è stato reciso appena sotto la spalla, strappato via durante il terribile attacco a casa dei suoi nonni. “Ho visto morsi di cane in passato, anche piuttosto brutali, ma non avevo mai visto un’ amputazione completa. Il braccio del bambino era ancora nel recinto. Quando gli agenti e il controllo degli animali hanno tentato di recuperarlo, ma il cane è diventato aggressivo con loro”, ha detto JR Kidney, capo del dipartimento di polizia di Tecumseh.

A riportare la notizia è il ‘Daily Mail’, secondo cui quando gli agenti sono arrivati ​​a casa, hanno trovato la nonna con il nipote nel vialetto. I poliziotti insieme ai vigili del fuoco hanno applicato un laccio emostatico alla ferita. Uno degli agenti intervenuti sul posto, nel rapporto ha scritto: “Ho potuto vedere il braccio all’interno e uno dei cuccioli stava cercando di masticarlo”.

Bimbo tenta di accarezzare pitbull in gabbia: braccio staccato

Il ragazzo è stato portato in ospedale per farsi riattaccare il braccio, ma l’operazione non è andata a buon fine. ”Siamo corsi in ospedale. Quando siamo arrivati ​​lì, le infermiere hanno confermato che il suo braccio era stato smembrato dal corpo. Non so cosa stia passando. Non ci sono mai passato. Ma è solo un bambino” ha detto McDow alla KFOR.

Il cane che ha sbranato il piccolo è stato soppresso. Il dipartimento di polizia di Tecumseh, insieme al dipartimento dei servizi umani, sta ora cercando di determinare se il bimba fosse adeguatamente sorvegliato in quel momento. In caso contrario, i nonni potrebbero essere accusati anche di abbandono di minori.

La famiglia ha creato un account GoFundMe in cui Dow ha spiegato in dettaglio come il suo bambino non sia ancora fuori pericolo: “Ha subito due interventi chirurgici e sta ancora lottando non solo per mantenere il suo braccio, ma anche per la sua vita” (foto da archivio pixabay.com).

Seguici anche su Facebook

Leggi anche:
Natale sicuro, Figliuolo: “Pronti a vaccinare casa per casa. C’è una differenza con l’anno scorso”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com