Home » Vaccino anti Covid a cerotto, elimina cellule infette e non utilizza l’mRna: la novità
Salute

Vaccino anti Covid a cerotto, elimina cellule infette e non utilizza l’mRna: la novità

Vaccino anti Covid a cerotto, elimina cellule infette e non utilizza l’mRna: la novità. Un vaccino anti Covid a cerotto sarà testato dal prossimo lunedì, 10 gennaio, all’Unisanté di Losanna su 26 volontari sani. Secondo i media svizzeri, il vaccino di nuova generazione funziona su un principio diverso dai vaccini attuali e non utilizza l’mRna.

Stando a quanto si apprende, il medicinale punta a indurre l’immunità cellulare piuttosto che la produzione di anticorpi, affidandosi ai linfociti T per eliminare le cellule infette dal virus e impedirne la riproduzione. Ne ha parlato Alix Miauton, a capo della sperimentazione clinica.

Vaccino anti Covid a cerotto: la novità dalla Svizzera

“Si tratta di un vaccino complementare ad altri vaccini già esistenti, e non intende sostituirli. L’obiettivo della sperimentazione è determinare se il vaccino sia sicuro e non induca gravi effetti collaterali”, ha spiegato Miauton.

Ciascuno dei 26 volontari sarà seguito per 6 mesi, e nella prima fase il medicinale non avrà ancora la forma di cerotto ma sarà somministrato utilizzando micro-aghi da meno di un millimetro. I primi risultati saranno disponibili entro giugno; se gli studi clinici di fase 1, 2 e 3 daranno risultati soddisfacenti, il vaccino definitivo sarà poi disponibile non prima del 2025.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Venezia, cane terrorizzato dai botti a Capodanno: scappa di casa e si arrampica per 5 metri

Malore improvviso al volante: si schianta contro il paracarro e muore a Pontelongo

Tragedia a San Martino di Castrozza, fuori pista contro gli alberi: 28enne muore sugli sci

“Porco cane è volgare e insulta l’animale”: l’espressione nel mirino dell’Associazione

Eva Grimaldi, la confessione al Grande Fratello Vip: “A me non piacciono le donne, a me piace solo…”

La rivincita di Orietta Berti: “C’è stato un periodo in cui mi schivavano tutti. Non volevo cantare ‘Finché la barca va”

Edoardo Vianello: “Politicamente corretto? Ho il Green pass. Quando canto I Watussi faccio apposta una cosa”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com