Home » Sesso aumenta lo sviluppo del cervello nelle donne: la scoperta
Benessere Salute

Sesso aumenta lo sviluppo del cervello nelle donne: la scoperta

Sesso aumenta lo sviluppo del cervello nelle donne: la scoperta. Fare sesso aumenta lo sviluppo del cervello, soprattutto nelle donne. È quanto emerge da uno studio, pubblicato sul Journal of Neuroscience e ripreso dal New York post. Gli scienziati hanno esaminato la connessione tra tatto e attività cerebrale in 20 donne adulte.

Dai risultati è emerso che le donne che fanno più sesso hanno un cervello maggiormente sviluppato. Il gruppo di ricercatori ha infatti identificato la regione del cervello legata alla stimolazione genitale nelle donne, scoprendo che è più sviluppata rispetto agli uomini.

Come parte della ricerca, le donne volontarie – di età compresa tra 18 e 45 anni – hanno stimolato i loro clitoridi mentre i cervelli sono stati scansionati utilizzando una risonanza magnetica.

“Abbiamo trovato un’associazione tra la frequenza dei rapporti genitali e lo spessore di quella parte del cervello”, ha affermato la coautrice dello studio, la dott.ssa Christine Heim, professore di psicologia medica all’ospedale universitario Charite di Berlino.

I ricercatori hanno anche chiesto alle volontarie con quale frequenza avevano fatto sesso nell’ultimo anno. I risultati hanno confermato che la regione della corteccia del cervello è stata attivata in ogni donna quando si è stimolata, magari anche con l’uso di un vibratore.

Il team di scienziati ha quindi misurato lo spessore di quell’area del cervello, scoprendo che era più robusto nelle volontarie che hanno riferito di avere più rapporti sessuali. In altre parole: più si fa sesso, più grande è la regione.

Sesso aumenta lo sviluppo del cervello nelle donne: lo studio

Tuttavia, la ricerca non è stata in grado di confermare se avere una corteccia somatosensoriale più sviluppata richiede più rapporti, o se più rapporti espandono quella regione del cervello, come se si trattasse dell’allenamento di un muscolo. I ricercatori ritengono che potrebbe essere la seconda opzione.

È stato precedentemente stabilito che alcune parti del cervello diventano più grandi man mano che vengono utilizzate, un concetto noto come “plasticità cerebrale”. Per esempio, è stato scoperto che la regione dell’ippocampo del cervello nei tassisti londinesi si espande con una maggiore esperienza di navigazione.

Secondo Heim sono necessari ulteriori studi. “È poco studiato come i genitali femminili siano rappresentati nella corteccia negli esseri umani e se questa ha la capacità di cambiare in relazione all’esperienza o all’uso”, ha detto.

In uno studio del 2013, Heim ha scoperto che le persone che hanno subito una violenza sessuale traumatica hanno avuto un assottigliamento delle aree cerebrali connesse ai genitali.

“Allora abbiamo ipotizzato che questa potesse essere la risposta del cervello per limitare la percezione dannosa dell’abuso”, ha detto all’AFP, aggiungendo che spera che la sua nuova ricerca possa aiutare nello sviluppo di future terapie orientate alla riabilitazione di questa regione tra i sopravvissuti agli abusi.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Pandemia nemica del sesso: il dato shock su impotenza da frustrazione degli uomini

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com