Home » Il giallo della capanna misteriosa sulla Luna: rover cinese individua l’oggetto
News World

Il giallo della capanna misteriosa sulla Luna: rover cinese individua l’oggetto

Il giallo della capanna misteriosa sulla Luna: rover cinese individua l’oggetto. Un oggetto trovato sulla superficie della luna che è stato soprannominato la “capanna misteriosa” è in realtà una roccia a forma di coniglio. A rivelarlo gli scienziati grazie al rover cinese Yutu 2 che ha individuato l’oggetto sul lato opposto della luna a dicembre. Decisive le sue telecamere di bordo panoramiche e a infrarossi, avvicinate per un’ispezione più ravvicinata.

Ora, il team di Yutu 2 ha confermato che si tratta di una roccia dalla forma strana che, secondo loro, assomiglia a un piccolo coniglietto accovacciato come una statua incastonata nella pietra, circondato dai suoi stessi “escrementi” rocciosi e bocconi di cibo.

La scoperta è una coincidenza poiché il nome del rover, Yutu, sembra essere cinese per “Jade Rabbit”. Il rover Yutu 2 ha effettuato il primo atterraggio morbido al mondo sul lato opposto della Luna più di tre anni fa, il 3 gennaio 2019. Da allora sta scattando foto dell’oggetto all’orizzonte mentre si fa strada attraverso il cratere Von Kármán della Luna.

Il team di Yutu 2 – parte della China National Space Administration (CNSA) – ha pubblicato il suo aggiornamento venerdì sul social media cinese WeChat. “La “capanna misteriosa” alta quanto l’Arco di Trionfo si è rivelata molto piccola quando ci si è avvicinati”. Gli autisti sono rimasti un po’ delusi. Proprio mentre tutti erano persi, un autista fissò l’immagine ingrandita e si coprì la bocca ed esclamò: “Accidenti! Questo è… Yutu!”‘, hanno detto nell’aggiornamento.

Le pietre sparse davanti a “Jade Rabbit” sembravano pezzi di carota, afferma il team, mentre le perline di pietra rotonde dietro di esso sembrano “il prodotto di Jade Rabbit dopo un pasto”, in altre parole, i suoi stessi escrementi rocciosi. Poiché Yutu-2 è entrambi a energia solare, deve costantemente “andare a dormire” quando non c’è luce solare, durante la notte lunare di 14 giorni.

Il giallo della capanna misteriosa sulla Luna svelato dal rover cinese

La notte lunare è così fredda che congelerebbe e distruggerebbe il rover se non si spegnesse e non si proteggesse. Quando si sveglierà dal sonno la prossima volta, Yutu 2 rileverà anche “Jade Rabbit” a distanza ravvicinata e percepirà il grande cratere d’impatto dietro di esso. Aspettiamo con impazienza il dialogo tra Yutu 2 e “Yutu” e usiamo le loro parole segrete per scoprire altre incognite”, le parole del team riportate dal Daily Mail.

Questa non è la prima volta che il rover si imbatte in strani oggetti lunari: nel febbraio dello scorso anno, ha catturato le immagini di una roccia allungata “pietra miliare” sulla superficie lunare. Il rover lunare ha individuato la struttura appuntita che sporgeva dal suolo dopo essersi svegliato da un sonno di 14 giorni durante la pericolosamente fredda notte lunare.

Nel 2019, pochi mesi dopo l’atterraggio, Yutu 2 ha trovato una misteriosa sostanza “simile a un gel” di colore verde scuro. L’anno successivo, la sostanza si rivelò essere un composto minerale duro e vetroso che era stato sciolto e riformato ad alto calore da un antico impatto di un asteroide.

Yutu 2 ha attraversato il cratere Von Kármán largo 115 miglia (186 km) da quando è atterrato sulla luna attaccata alla navicella spaziale Chang’e-4 il 3 gennaio 2019. Chang’e 4 è stata la quarta missione cinese sulla luna e la seconda a inviare un rover.

Le missioni Chang’e 1 e 2 erano orbitanti, mentre Chang’e 3 è atterrato sul lato più vicino della luna con il primo rover Yutu. Pechino ha anche lanciato Chang’e-5 nel novembre 2020 con l’obiettivo di riportare sulla Terra i primi campioni di luna in più di 40 anni. La Cina ha anche appena approvato altre tre missioni sulla Luna – Chang’e 6, 7 e 8 – che partiranno dal 2024 in poi.

Seguici anche su Facebook

Leggi anche:
UFO, serie di avvistamenti nell’Irlanda del Nord: in aumento e inspiegabili, soprattutto una

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com