Home » Il futuro del calcio: alcune nuove possibili regole
Sport

Il futuro del calcio: alcune nuove possibili regole

Il futuro del calcio: alcune nuove possibili regole

Chi l’avrebbe detto che un gioco come il calcio potesse subire delle modifiche sostanziali alle proprie regole? E pure alcune federazioni principali come FIFA sono silenziosamente in fase di ristrutturazione o quanto meno di rivisitazione del regolamento centrale del gioco. Non ci stupiamo di ciò: adesso come mai prima si è sotto l’influsso del grande cambiamento.

Ricordiamo come fino a qualche anno fa per scommettere fosse necessario farlo unicamente presso le ricevitorie autorizzate e come sia invece diventato semplice oggi grazie ad internet e alla tecnologia più in generale. Discorso altrettanto valido per gli amanti dell’ambito ludico: i provider che permettono di divertirsi sono oggi alla portata di tutti e vicino ad ogni appassionato.

Un esempio? Per restare in ambito calcio, sono le svariate slots disponibili che richiamano l’atmosfera del campo, con grafica e suoni studiati per un coinvolgimento totale. Il tutto in maniera sicura grazie ad ADM (Agenzia delle dogane e dei Monopoli) e senza il bisogno di recarsi fisicamente in nessun locale; basta solamente uno smartphone o un tablet. E dunque perché stupirsi se la rivoluzione può effettivamente sopraggiungere il gioco del calcio stesso, scopriamo subito quali potrebbero essere le regole che potremmo vedere attuate in futuro.

Addio pareggi!

Diamo per scontato che le innovazioni di cui parleremo lasceranno perplessi a molti. In questo caso si parla della possibilità di eliminare il pareggio a fine partita. Cosa succederebbe quindi? Vi sarebbe in gioco l’introduzione dello Shoot Out, esso permetterebbe di arrivare sempre alla vittoria, di una o dell’altra squadra. Un po’ come per i rigori, ma con il calciatore che si muove verso la porta avversaria a partire dal centrocampo, cercando di superare il portiere e fare goal.

Niente più interruzioni di tempo

Una delle innovazioni alla quale starebbe lavorando FIFA riguarderebbe le interruzioni durante le partite. Il nuovo regolamento avrebbe la finalità di rendere continuativi i minuti di gioco, facendo in modo di fermare il conteggio del tempo e arrivando a match in cui i minuti giocati siano “effettivi a tutti gli effetti”. Sicuramente le perplessità rimangono anche in questo caso, ma riconosciamo che il sistema potrebbe aggiungere un certo coinvolgimento da parte di chi segue.
Fuorigioco: rimarrà solo un ricordo
Si tratta sempre di nulla di certo, ma se andasse in porto e FIFA decidesse di dare l’Ok, il fuorigioco potrebbe effettivamente diventare solo un lontano ricordo. La finalità non è certa e abbiamo difficoltà a comprendere quali siano le reali motivazioni di questa scelta. Esse potrebbero essere connesse unicamente ad una questione “estetica” del gioco: anche in questo caso maggiore produzione di spettacolarità e coinvolgimento.

Un altro cartellino, quello arancione

Ebbene, forse tra le varie nuove idee, questa potrebbe apparire come quella più sensata. Si tratterebbe di un nuovo cartellino – quello arancione per l’appunto – avente l’utilità di allontanare in maniera temporanea i giocatori. Esattamente ciò avverrebbe per via di espulsioni brevi, tra i 5 e i 10 minuti. Questo permetterebbe di dare una possibilità in più a tutte quelle situazioni vicine al cartellino rosso, insomma, un po’ come avviene già nel gioco dell’Hockey.

Leggi anche:
Shock in Messico, ucciso Hulk Salazar: il calciatore trovato carbonizzato nel bagaglio della sua auto

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com