Home » Mary Magdalene cacciata dall’aereo: “Tette troppo grandi, mi sento disumanizzata”
Curiosità

Mary Magdalene cacciata dall’aereo: “Tette troppo grandi, mi sento disumanizzata”

Mary Magdalene cacciata dall’aereo: “Tette troppo grandi, mi sento disumanizzata”. Vi abbiamo parlato un po’ di mesi fa della modella statunitense di 25 anni, balzata all’onorevole delle cronache per aver speso oltre 270 mila euro in chirurgia plastica. E tra gli interventi a cui si è sottoposta, uno a dir poco particolare, è servito ad ottenere «la vagina più grassa del mondo». E non solo, perché Mary Magdalene ha in programma un nuovo potenziamento alla vagina, oltre ad una operazione per la riduzione dell’alluce per rendere i suoi piedi più belli. La 25enne guadagna migliaia di dollari vendendo video e foto dei suoi piedi su Onlyfans

E ora ha denunciato attraverso i suoi profili social di essere stata cacciata da un aereo in partenza dal Canada e diretto a Boston per essersi vestita in modo troppo esplicito: “Fa schifo e mi sento disumanizzata”. La modella sostiene di essere stata cacciata dall’ aereo per aver indossato un top presumibilmente troppo piccolo per il suo seno di quasi 10 chili. Mary Magdalene ha già annunciato che farà causa alla compagnia aerea, denunciando una discriminazione della stessa contro i “corpi potenziati”.

Mary Magdalene cacciata dall’aereo: “Farò causa alla compagnia aerea”

Mary ha iniziato a trasformarsi quando aveva 21 anni. Tra gli interventi a cui si è sottoposta ci sono un lifting delle sopracciglia, naso, seno e glultei, faccette ai denti, liposuzione. Recentemente è andata in Turchia per farsi limare i denti, operarsi agli occhi per renderli più affilati e sistemare per la quarta volta il naso.

“Proprio come le persone amano gli sport estremi e fanno escursioni in montagna, io amo gli interventi chirurgici estremi e vado a fare le mie escursioni dal chirurgo plastico. Per quanto sciocco e stupido possa sembrare, la chirurgia è davvero una delle mie passioni”.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com